Logo San Marino RTV

MEDAGLIA D'ARGENTO al CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES

26 mag 2017
MEDAGLIA D'ARGENTO al CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES
I vini di San Marino conquistano una platea internazionale, trionfando nella 23esima edizione del Concours Mondial de Bruxelles, competizione enologica che premia i migliori vini e distillati del mondo, che ha appena avuto luogo a Valladolid in Spagna. Quest’anno sono stati sottoposti al giudizio della Giuria di professionisti internazionali un totale di 9080 campioni di vino: tra questi, la Giuria ha deciso di premiare con la Medaglia d'Argento due vini del Titano: Tessano di San Marino Riserva 2012 e Roncale di San Marino 2015.

“Siamo orgogliosi di questo risultato – afferma Paul Andolina, direttore Marketing del Consorzio Vini San Marino – in primis perché ottenuto in un contesto internazionale, dove i nostri vini si sono confrontati con altre 9mila bottiglie provenienti da tutto il mondo. Un nuovo traguardo che testimonia il valore del lavoro che stiamo svolgendo: promuovere la qualità e la ricerca attraverso un percorso che, dal produttore al consumatore, ci consente di monitorare ogni passaggio, dal vitigno al bicchiere. I soci del Consorzio ci mettono tanto impegno e tanta professionalità, a cui sia aggiunge l'opera del nostro staff di enologi e tecnici qualificati. Queste medaglie sono il giusto riconoscimento per ciascuno di loro e per chi ha creduto nel Consorzio Vini e nel potenziale enologico di questo ricchissimo territorio”.

La Giuria del Concours Mondial de Bruxelles – che si compone di degustatori provenienti da tutte le regioni del mondo, tra cui buyer e negozianti internazionali, ingegnieri-enologi, giornalisti, scrittori e critici specializzati, ricercatori e rappresentanti di istituzioni professionali – ha poi attribuito un ottimo voto anche a due tipologie di Brugneto: Brugneto Riserva 2012 (punti 83,91/100) e Brugneto di San Marino 2013 (83,45/100).

“Il Tessano di San Marino Riserva 2012 è uno dei nostri top di gamma e si conferma, anche con questa medaglia, uno dei vini più apprezzati - sottolinea Andolina - e mi piace mettere in luce come sia comunque un prodotto di nicchia e di grande qualità: un percorso di affinamento fatto in botti di rovere che gli consente di raggiungere un equilibrio perfetto; senza dimenticare che questo vino si compone per l'80% di un Sangiovese tipico del nostro territorio e di un 20% di Cabernet-sauvignon (20%). Anche il Roncale di San Marino Bianco 2015 vanta un uvaggio autoctono, la Ribolla di San Marino al 60% (a cui si aggiunge un 40% di Chardonnay): un vitigno che da' una sensazione di freschezza e piacevolezza molto intensa, che gli ha consentito di stare davanti a tanti altri vini all'interno di questo concorso. In una terra di vini rossi, essere premiati per un bianco, è davvero straordinario! Il lavoro fatto per la produzione e la valorizzazione dei vitigni autoctoni sammarinesi, infatti, è uno dei nostri fiori all'occhiello. Per questo il premio ricevuto acquista un valore aggiunto ancora più importante: proprio perché questi due vini sono composti in gran parte da vitigni sammarinesi, nati sulle pendici del monte Titano. Siamo naturalmente molto soddisfatti anche per l'ottimo risultato del Brugneto fra i più venduti all'interno del nostro wine shop e Brugneto Riserva, dedicato alla ristorazione, nato all'interno del contesto internazionale della recente Expo di Milano”.