Logo San Marino RTV

Il Rettore dell'Università di Bologna e il sindaco di Rimini Andrea Gnassi inaugurano Matrioska #11

26 mag 2017
Il Rettore dell'Università di Bologna e il sindaco di Rimini Andrea Gnassi inaugurano Matrioska #11
Una dialogo a più voci tra ricerca e cratività, tra università e artigianato, tra Rimini e Bologna: questo pomeriggio il rettore dell'Università di Bologna, Francesco Ubertini, ha visitato insieme al sindaco di Rimini Andrea Gnassi e all'assessore comunale all'Innovazione Eugenia Rossi di Schio la dodicesima edizione di Matrioska Lab Store, che ha inaugurato questo pomeriggio alle 17 negli spazi dell'ex Macello comunale di Rimini.
L'evento-contenitore per artigiani, artisti e creativi che producono a mano pezzi unici in questa edizione (il secondo appuntamento estivo, dopo quello dello scorso anno, negli spazi dell'ex Macello) ha trovato un nuovo vicino, il Tecnopolo dell'Università di Bologna da poco inaugurato in via Dario Campana, che ospita due laboratori, uno per l’energia e l’ambiente e uno di meccanica e materiali.

"E' stata una piacevolissima sorpresa scoprire Matrioska Lab Store, siamo felici che il Tecnopolo con i nostri ricercatori e i nostri studenti si affacci su questo luogo che dà l'impressione di essere un posto davvero dinamico e pieno di creatività- ha dichiarato Ubertini-. Si respira lo stesso spirito che anima le nostre strutture di ricerca, e questo spazio condiviso oggi rappresenta un perfetto punto di incontro. Vediamo la città che cresce e l'università che cresce con la città, e credo che questa sia proprio la cifra della nuova frase che abbiamo aperto con il sindaco Gnassi".

"Questa è la città che continua a cambiare, non solo che cambia, con l'idea di unire la ricerca avanzata, l'università, il tecnopolo e le mani, l'artigianato e la creatività", aggiunge il sindaco di Rimini Andrea Gnassi. "Una idea che oggi dà la possibilità a centinaia di artigiani di proporre i loro prodotti in questo luogo che deve diventare un luogo permanente. Mi ha fatto piacere sentire dal Rettore- continua Gnassi- che forse in Italia solo a Rimini succedono cose di questo tipo. Non devono però restare episodi, ma diventare piccoli pezzi di un più grande progetto complessivo. L'Università sta investendo a Rimini perchè Rimini sta investendo sull'Università, dal Palazzo Lettimi alla città universitaria Leon Battista Alberti: abbiamo grandi potenzialità su turismo, moda, wellness, il saper fare, la manifattura emiliano-romagnola, e Rimini è la piattaforma ideale. Investiremo sull'ex Macello, e lo faremo anche con il contributo dell'UniBO, mettendo in dialogo creatività e università".