Logo San Marino RTV

Teodoro Lonfernini risponde al comandate Vicini

26 feb 2019
Teodoro Lonfernini risponde al comandate Vicini
Sono particolarmente deluso e dispiaciuto che, un dibattito su un decreto legge che deve essere utile per adeguare la vita di un reparto fondamentale per il nostro Paese, come quello della Polizia Civile, sia diventato per il Comandate Albina Vicini, ragione per interpretare in maniera errata il dibattito stesso ed allo stesso momento, nuovamente ragione per discutere in maniera polemica la questione delle forze dell’ordine del nostro Paese.
Personalmente, il sottoscritto, nel dibattito ricorda solo elogi al lavoro della Polizia Civile ed alle intere forze dell’ordine per cui, non comprendo sino in fondo lo sfogo ed il vero intento, oltre a non condividerne le modalità scelte in via Istituzionale.
Rigetto, anche se sono certo che non mi riguardino nemmeno lontanamente, la considerazione infelice, sul considerare, da parte di qualche Consigliere, il corpo della Polizia Civile come un bacino di voti; personalmente ho sempre combattuto e condannato certi fenomeni elettorali per cui, per non correre il rischio che qualche cittadino possa pensare male, nell’affermazione impersonale, senza indicare nessuno e screditando così il ruolo di tutti, chiedo al comandante Vicini di indicarci chi è o chi è stato a suo giudizio all’interno del corpo, l’eventuale gestore di voti perché, se utilizzati in maniera impropria o strumentale o ancor peggio illegale, Le ricordo Comandante, questo è reato e andrebbe denunciato formalmente se si è a conoscenza;
diversamente, così facendo, alzando la polvere solo per uno sfogo personale, male interpretando considerazioni e opinioni parlamentari, non si fa altro che generare sospetti e poca fiducia nelle Istituzioni a partire proprio da quelle che tutti noi rappresentiamo e dobbiamo tutelare, comprese le forze dell’ordine.
Carissima Comandante Vicini, Lei gode della mia più alta stima e continuerà ad essere così anche oltre questo episodio ma, sono certo, che possiamo fare tutti molto meglio e di più nel concorrere alla credibilità delle nostre Istituzioni.
Sono sempre stato a disposizione e sempre lo sarò nell’attenzione dei nostri uomini e donne impegnati per la sicurezza del nostro Paese.
Cordialità e buon lavoro.
Consigliere Teodoro Lonfernini