Logo San Marino RTV

Ases: "Case agli stranieri, un'occasione mancata"

28 mag 2012
Case ai forensi: Ases su ordine de giorno ritiratoCase ai forensi: Ases su ordine de giorno ritirato
Case ai forensi: Ases su ordine de giorno ritirato - -
“Una occasione mancata”. Così l’Ases sul ritiro dell’ordine del giorno sulla vendita degli immobili ai forensi. Poteva rappresentare una boccata d’ossigeno per il settore, mentre la crisi continua a colpire.
Una voce fuori dal coro. E’ la delusione degli operatori dell’edilizia che guardavano con forte aspettativa all’apertura del settore immobiliare agli stranieri. Non una soluzione ai problemi strutturali di uno dei settori più colpiti dalla crisi, ma almeno un rilancio nel breve termine.
“Governo incapace di portare avanti progetti condivisi con partiti e associazioni e di aprire un dibatitto. Un tema delicato, ammettono, da regolamentare in modo rigido, consapevoli delle possibili distorsioni: “Noi – dice ASES - siamo la parte sana, quella che lavora onestamente e veniamo invece infangati dai tanti speculatori, smascherati in questo periodo dalla magistratura italiana. Si è persa un’occasione”. Per l’edile la crisi è continua: da inizio anno in riduzione del 10% il fatturato, un calo complessivo del 30% nell’ultimo triennio, con conseguente emorragia di imprese, anche dell’indotto.
Case in vendita ai forensi: OSLA favorevole, ma solo a metà.
Nel video, l'intervista a Gianluca Monaldi, presidente Ases e a Mirko Dolcini, presidente OSLA