Logo San Marino RTV

CSU: Poste spa colpisce i lavoratori più deboli

29 mar 2019
CSU:  Poste spa colpisce i lavoratori più deboli

Le federazioni pubblico impiego della Csu accusano Poste Spa di una gestione del tutto arbitraria, con la complicità - scrivono - dell’Esecutivo. Ancora una volta, per la Csu, si vanno a colpire i lavoratori più deboli, i precari, obbligati per Decreto governativo a firmare un nuovo contratto, di natura privata. Lavoratori (quelli in organico e i precari) con le stesse mansioni, avranno così due trattamenti contrattuali diversi. Su questo tema, sottolinea una nota, non si giustifica il mancato accordo. Era necessario aprire una trattativa che regolamentasse i rapporti di lavoro dei dipendenti rimasti in condizione di precariato e altri aspetti che la Csu aveva posto sia alla Direzione Poste che al Governo già a partire da febbraio. Il sindacato parla di "evidente incongruenza nelle politiche dell’Esecutivo", in particolare rispetto a quanto si è verificato con la RSA "La Fiorina" e il CEMEC dove, seppure in presenza di entità di diritto privato, si è giustamente optato per l’inquadramento del personale nel Contratto Pubblico.