Logo San Marino RTV

Nasce il servizio di Esattoria Unica

17 ott 2004
Nasce il servizio di Esattoria Unica
“E’ un provvedimento che segna una rivoluzione nel sistema giuridico sammarinese in materia di riscossione dei tributi”. Così il segretario di stato alle finanze, Piermarino Mularoni, ha definito la legge istitutiva del servizio di Esattoria Unica, affidato alla Banca Centrale dal primo gennaio del prossimo anno. La vecchia procedura di mano regia ha ormai le ore contate. Tra pochi giorni una svolta importante: il primo novembre la Banca Centrale subentrerà al Tribunale Unico nel servizio di riscossione coattiva; tutti i debitori, con procedure di mano regia in corso, sono stati informati della nuova situazione, o lo saranno tra breve. Se il debito non sarà estinto entro il 27 ottobre – si legge negli avvisi - la Banca darà immediato avvio alle procedure di riscossione; con la nuova legge si arriverà al pignoramento in tempi molto più rapidi rispetto al passato. Il segretario Mularoni ha espresso compiacimento per il lavoro svolto dallo staff della Banca Centrale: in questi mesi sono stati analizzati migliaia di fascicoli ed archiviate le pratiche ormai inesigibili. Un lavoro duro ma necessario, per poter guardare con serenità al futuro. Questa svolta – ha dichiarato Mularoni – era necessaria per una maggiore tutela degli interessi legittimi dello Stato, per il rispetto del principio di equità di tutti i contribuenti, per avere regole certe nella riscossione dei tributi. Riscossione, che – d’ora in poi – sarà molto più rapida ed efficace.


CAMBIA L'ISTITUTO DELLA MANO REGIA
Con l’iscrizione a Ruolo, prevista dalla nuova disciplina normativa, si sostituirà l’antico istituto della mano regia. Una procedura che vedeva coinvolti Tribunale, Avvocatura dello Stato e vari uffici pubblici. Nel 2003 il 60% delle pratiche di Mano Regia era giunta all’archiviazione, nella maggior parte dei casi per intervenuto pagamento. Un risultato tutto sommato buono specie alla luce di quanto accadeva negli anni precedenti, quando la percentuale di procedimenti esecutivi, conclusi positivamente, era decisamente più bassa. Migliore la situazione dal 2001 in poi con l’attivazione di un apposito programma di informatizzazione. La Mano Regia è stata comunque sempre considerata una procedura lunga e complessa, caratterizzata da ben 3 notifiche prima del pignoramento e dal preventivo passaggio della pratica al Giudice Conciliatore. La possibilità che le pratiche si impantanassero a causa dei troppi passaggi – insomma – era alta. La nuova procedura prevede invece una sola notifica e l’abolizione di ogni discrezionalità politica. La Banca Centrale subentra al Tribunale in ben 5000 pratiche. Nei mesi scorsi 2296 procedimenti sono stati archiviati per irreperibilità o decesso dei debitori, 771 per pignoramenti negativi.