Logo San Marino RTV

Rapporto Ocse sull'Italia, Gurria: "Emergenza povertà, serve un piano nazionale"

17 feb 2017
Rapporto Ocse sull'Italia, Gurria: "Emergenza povertà, serve un piano nazionale"
Rapporto Ocse sull'Italia, Gurria: "Emergenza povertà, serve un piano nazionale" - Il segretario generale sprona l'Italia ad andare avanti con le riforme e a risanare il settore banca...
Il segretario generale dell'Ocse a Roma dal ministro dell'Economia Padoan per presentare il rapporto sull'Italia: evasione fiscale sempre tallone d'Achille, ma plaude alla realizzazione di un piano nazionale contro la povertà, diventata una vera emergenza.

E' riforme la parola più ripetuta da Angel Gurria, segretario generale Ocse, per spronare l'Italia ad andare avanti, anche “con le riforme delle riforme se necessario – spiega – perché cambiano continuamente i contesti mondiali e locali”. Oltre all'evasione fiscale, che è il tallone d'Achille per Gurria, sono 4 le sfide principali per l'Italia.
Più produttività e investimenti; il risanamento del settore bancario; sostenere la crescita dell'occupazione e migliorare le competenze.
Infine diminuire la povertà: nel 2006 il 2,3% delle famiglie con due figli era in stato di povertà assoluta; nel 2015 sono salite all'8,6%. La categoria più a rischio sono i bambini: l'11% dei minori di 17 anni, mentre 9 anni fa era il 3%.

Francesca Biliotti

Nel video l'intervento di Angel Gurria segretario generale OCSE