Logo San Marino RTV

Riforma previdenziale: deludente, per la CSU, l'incontro di questa mattina con il Governo

30 mag 2019
Le interviste
Le interviste

Questa mattina l'atteso confronto sulla riforma previdenziale tra sindacati e Governo; rappresentato dai Segretari di Stato Santi e Zanotti. Incontro definito “molto deludente” in casa CSU, poiché il testo elaborato dall'Esecutivo – fanno sapere – presenterebbe solo pochi, piccoli, correttivi rispetto alla bozza di articolato del marzo scorso; e la filosofia sarebbe solo quella dei tagli, all'insegna dell'austerity. La Centrale Sindacale Unitaria ritiene inoltre sbagliato affrontare una riforma di questo tipo, mentre il Paese si trova ad affrontare altre gravi emergenze, come quella del comparto bancario, strettamente connessa al tema previdenziale. In una nota, del resto, l'USL sottolinea come l'incontro si sia trasformato di fatto in un dibattito sul sistema finanziario, poiché “le organizzazioni sindacali hanno chiesto preliminarmente risposte chiare sui Fondi Pensioni, nonché un confronto sul progetto di legge per la risoluzione delle crisi bancarie. L'Unione Sammarinese dei Lavoratori ha ribadito poi la necessità di una profonda modifica della riforma previdenziale, considerata recessiva per l'economia sammarinese. All'esterno di Palazzo Begni, mentre era in corso il confronto, il sit-in organizzato dalle Federazioni Pensionati della CSU, al quale hanno preso parte alcune decine di persone di tutte le età. Diversi i cartelli, alcuni dei quali fortemente critici verso l'Esecutivo. Espressa forte preoccupazione per i tagli – è stato detto - contenuti nella proposta di riforma del Governo, e “garanzie sul mezzo miliardo di risparmi pensionistici depositati nelle banche”. A seguire l'incontro tra Esecutivo e categorie economiche.