Logo San Marino RTV

Abruzzo: vince il centrodestra, Lega primo partito

11 feb 2019
Marco Marsilio (centrodestra)
Marco Marsilio (centrodestra)
L'Abruzzo premia il centrodestra ed elegge Marco Marsilio, senatore di Fratelli d'Italia, alla presidenza della Regione con il 48,03% dei voti. Seguono Giovanni Legnini, centrosinistra, al 31,28% e Sara Marcozzi del M5s con il 20,20%.

Nella corsa delle liste, trionfa la Lega, primo partito con il 27,54% dei voti, il doppio di quelli raccolti alle politiche del 2018; crolla il M5s al 19,7%, quasi dimezzando i voti di un anno fa. Nel centrodestra, Fi è al 9,07%, Fratelli d'Italia al 6,44%, Azione
politica 3,25% e Udc 2,88%. Nel centrosinistra, il Pd è all'11,13%, seguito dalla lista Legnini Presidente al 5,56%, lista Abruzzo in Comune al 3,88%. Casapound Italia ha raccolto lo 0,42% dei voti. Affluenza in forte calo al 53,12%.

"I miei complimenti e i miei auguri a Marco Marsilio e a tutti i militanti e gli eletti abruzzesi di FI. Il loro è un grande successo che apre una pagina nuova per l'Abruzzo ed è un momento importante per il futuro del centrodestra e della politica italiana. L'Abruzzo lo ha confermato ancora una volta, il centrodestra è la maggioranza naturale fra gli elettori". Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. "Da oggi comincia la sfida di Forza Italia e del centrodestra per la Sardegna, per la Basilicata, per il Piemonte e infine per le elezioni europee di maggio decisive per il futuro dell'Europa e dell'Italia. Sono sicuro che il centrodestra unito avrà successo in tutte queste importanti elezioni", ha quindi aggiunto Berlusconi.