Logo San Marino RTV

Il Senato invaso dai poeti per celebrare i 200 anni de "L'infinito"

Davide Rondoni e Francesco Malfitano hanno condotto l'evento, cui ha preso parte anche la presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati

di Francesca Biliotti
15 ott 2019
Davide Rondoni in Senato
Davide Rondoni in Senato

In Senato i festeggiamenti per i 200 anni de “L'infinito di Leopardi”: un'iniziativa ideata da Davide Rondoni dal titolo “L'Italia è una poesia!”. Perché una invasione, sia pure pacifica, di poeti in Senato? Davide Rondoni e Francesco Malfitano anfitrioni d'eccezione, dunque, insieme al senatore Massimiliano Romeo capogruppo della Lega, che ha reso possibile l'evento, per i 200 anni de “L'infinito” di Leopardi, festeggiati nella Sala Koch di Palazzo Madama, dove tanti poeti parlarono, a partire da Eugenio Montale, senatore a vita. Lo ha ricordato anche la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che nel suo progetto “Senato e cultura” vuole promuovere una visione aperta e inclusiva della cultura quale “veicolo di crescita dell'individuo”, ha detto. I primi destinatari, ha aggiunto, devono essere i giovani. Giovani presenti numerosi all'evento voluto da Fondazione Claudi e Centro di poesia contemporanea dell'Università di Bologna, con due classi del liceo linguistico di Camerino, insieme agli studenti del Convitto nazionale di Roma. Nel corso dell'evento si sono alternati poeti ma anche momenti musicali, con la segnatura in Lis del testo leopardiano.

Nel video l'intervista a Davide Rondoni, poeta e scrittore, e l'intervento di Maria Elisabetta Alberti Casellati presidente del Senato