Logo San Marino RTV

Manovra, il governo non cambia linea. Oggi il verdetto Ue

23 ott 2018
Manovra, il governo non cambia linea. Oggi il verdetto Ue
Atteso oggi, alle 13, dalla riunione del Collegio dei commissari di Strasburgo il verdetto Ue sul Documento programmatico di bilancio dell'Italia: quasi scontata la bocciatura che, formalmente, si presenterà sotto forma di «opinione negativa», a causa della deviazione pari all’1,4% del Pil rispetto alle Raccomandazioni. "Siamo coscienti di aver scelto un’impostazione della politica di bilancio non in linea con le norme del patto di stabilità e crescita. È stata una decisione difficile ma necessaria alla luce del persistente ritardo nel recuperare i livelli di crescita pre-crisi e delle drammatiche condizioni in cui si trovano gli strati più svantaggiati della società", ha affermato ieri il ministro Tria.

Intanto ieri una cena tra Conte, Salvini e Di Maio ha cercato di rinsaldare l'intesa di governo e risolvere i nodi rimasti dopo l'accordo sul fisco. Gli effetti sono parsi positivi: “C’è un clima costruttivo, avanti compatti. Capita a tutti di arrabbiarsi quando uno si sente ingiustamente tirato in ballo ma l’incazzatura passa e non ho mai smesso di fidarmi di Conte e Di Maio”, spiega Salvini l’unico a parlare al termine della cena. Non solo fisco, sul tavolo anche il nodo delle nomine dalla Consob ai servizi fino alla Rai, con Tg1 e seconda Rete che viaggiano verso quota M5S e la direzione di Raiuno e quella del Tg2 che dovrebbero andare in capo alla Lega.