Matteo Salvini tranquillizza gli alleati di governo ma ora detta l'agenda

11 feb 2019
Matteo Salvini tranquillizza gli alleati di governo ma ora detta l'agenda - Il leader della Lega: "Non ci sarà mai una patrimoniale"
Il centrodestra a trazione leghista vince alle elezioni regionali in Abruzzo, mentre il M5S perde quasi il 20%.

Vittoria netta per il centrodestra in Abruzzo, Marco Marsilio ottiene il 48% dei voti, pur essendo un candidato del partito Fratelli d'Italia. L'abbraccio con Giorgia Meloni è liberatorio e le prime parole sono tutte per la coalizione, che gli elettori continuano a premiare.
Molto distanziato, al 31,3%, arriva il candidato del centrosinistra, mentre il M5S, con la sua candidata, è addirittura terzo al 20,2%: solo un anno fa, alle politiche, i pentastellati erano primi in regione con quasi il 40%.
E ora cosa sarà del governo, coi rapporti di forza tra Lega e 5Stelle ribaltati? Certo, era solo un test amministrativo, il vero banco di prova saranno le europee, ma intanto il presidente del Consiglio Conte si affretta a dire che “per il governo centrale non cambia nulla”, mentre Matteo Salvini va decisamente più a ruota libera, anche se a sua volta non mette in dubbio l'alleanza. Sa che, per ora, conviene rimanere fermi, per cui garantisce di non volere rimpasti, né nuovi ministri, ma detta l'agenda, che prevede autonomia, acqua pubblica, legittima difesa e una riforma fiscale complessiva. “Non ci sarà mai una patrimoniale – promette infine – sui redditi, sui risparmi e sulle case”.

Francesca Biliotti

Nel video l'intervento di Marco Marsilio neo presidente Regione Abruzzo