Logo San Marino RTV

Rimini: quasi cieco alla guida ferì due donne, assolto

26 apr 2019
Rimini: quasi cieco alla guida ferì due donne, assolto

Quasi cieco, aveva investito con l'auto e ferito in modo non grave due donne, due anni fa a Riccione (Rimini). Il giudice di primo grado l'ha però assolto con la formula per cui "il fatto non costituisce reato". Il caso, riportato dai quotidiani locali, riguarda un giovane di 23 anni residente nel Riminese, mandato a processo dalla Procura di Rimini per aver causato l'incidente stradale, per essersi allontanato dal luogo omettendo il soccorso e per lesioni. Il pm ne aveva chiesto la condanna a 8 mesi, in rito abbreviato. In aula davanti al gup, l'avvocato difensore Cristian Brighi ha dimostrato, certificati medici aggiornati alla mano, che il 23enne soffre di una patologia degenerativa, la retinite pigmentosa, che ne limita la visuale periferica. L'automobilista vede solo all'8,5% e le donne investite avevano appena finito di attraversare la strada, trovandosi quindi a lato della vettura e fuori dal suo campo visivo. Inoltre il danno conseguente alle lesioni delle investite - una delle donne aveva avuto uno prognosi di 30 giorni e l'altra aveva solo graffi superficiali - non è stato fatto valere in sede penale, per mancanza di querela nei termini. In seguito all'incidente, del quale una volta informato dell'accaduto si era dichiarato l'autore, al giovane era stata ritirata la patente ora revocata in via definitiva.