Logo San Marino RTV

Taglio dei parlamentari, alla Camera iniziata la discussione generale

Cavallo di battaglia del M5S alle battute finali, si aggrega anche il Pd che però chiede correttivi entro l'anno. Esponenti di Più Europa contrari

di Francesca Biliotti
7 ott 2019
Nel video l'intervento di Riccardo Magi, deputato Più Europa
Nel video l'intervento di Riccardo Magi, deputato Più Europa

Alla Camera dei Deputati, in un'aula semi vuota almeno ad avvio di lavori, è il giorno della discussione generale sulla riforma per il taglio dei parlamentari, cavallo di battaglia del M5S, che è riuscito ad impegnare in tal senso anche i neo alleati di governo del Pd, che però hanno chiesto dei correttivi entro la fine dell'anno. Luigi Di Maio ha annunciato: “Mi aspetto un voto trasversale, chi non vota sceglie la poltrona invece del cambiamento”. Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia hanno detto che voteranno sì. Più Europa invece è per il no, “Zingaretti e Renzi si fermino – dice il segretario Benedetto Della Vedova – non votino domani il taglio così come lo pretende Di Maio, non si rendano corresponsabili di una scelta antipolitica e antiparlamentare”. “Non daremo il voto a favore a cuor leggero – ha detto in aula Marco Di Maio, esponente di Italia Viva – ma sentiamo che si debba dare una risposta alla richiesta di un segnale”.


Nel video l'intervento di Riccardo Magi, deputato Più Europa