Logo San Marino RTV

Chiesanuova: Filippo Mariotti e Filippo Macina lasciano la Giunta di Castello

28 dic 2019
Filippo Mariotti e Filippo Macina

“Nelle Giunte di Castello c’è vita, voglia di fare, competenza, capacità di analisi, progettualità, idee. Un entusiasmo costantemente mortificato dalla politica “centrale”, incapace di cogliere spunti e sollecitazioni”. È una parte delle riflessioni messe nero su bianco dagli ormai ex componenti della Giunta di Chiesanuova Filippo Mariotti e Filippo Macina. Le dimissioni sono state presentate formalmente per motivi personali ma nella nota stampa scritta da Mariotti e Macina emerge il disappunto per il ruolo sempre più “marginale” delle amministrazioni locali.

Le Giunte, spiegano, potrebbero "sgravare il Consiglio Grande e Generale da incombenze prettamente territoriali, facendo risparmiare all'Aula tempo e affanni". Lavoro però ostacolato da Segreterie di Stato, Uffici pubblici e Aziende Autonome "particolarmente restii - scrivono - a fornire risposte e soluzioni" . "Occorrono tempi biblici - prosegue la nota - per chiudere una buca pericolosa, inserire un cartello stradale o rispondere anche solo ad una banale mail. Poi, come per una legge del contrappasso, alcuni lavori pubblici partono senza che nessuno li abbia richiesti. E non se ne capiscono i motivi".

I due sammarinesi considerano le Giunte un'officina preziosissima per collegare istituzioni e cittadini. "A questo gioco noi non ci stiamo più” conclude la nota. “Facciamo i complimenti a chi, più coriaceo di noi, ancora resiste. Avrete, e avremo, la più bella vittoria quando le Giunte verranno cancellate e ci si accorgerà che alla fine servivano davvero".

Leggi il comunicato stampa integrale di Filippo Mariotti e Filippo Macina