Logo San Marino RTV

Commissione Esteri: Sylvie Bollini ambasciatore permanente presso il Consiglio d'Europa

14 mag 2018
Commissione Esteri: Sylvie Bollini ambasciatore permanente presso il Consiglio d'Europa
Commissione Esteri: Sylvie Bollini ambasciatore permanente presso il Consiglio d'Europa - In Comma comunicazioni residenze e percorso di associazione a UE. Rete chiede su armatore greco Vic...
In attesa di riferire su residenze elettive e relativa decadenza della delibera per Ali Turki, Renzi risponde a Denise Bronzetti riguardo a richieste di residenza “che risulterebbero giacenti sine die senza comunicazione all’interessato” – accusa il commissario socialista. Il Segretario informa che i dinieghi sono stati 28 mentre 5 pratiche sono pendenti. “A valutazione positiva o neutrale del Congresso – spiega - ci si rimette alla volontà della commissione”. “C'è un gap nell'iter istituzionale” - fa presente l'opposizione.

“Le domande devono arrivare tutte in Commissione che ha per legge il potere di autorizzarle o meno”, dice la Bronzetti. Margherita Amici legge alla mano spiega: “non si tratta più di pratiche amministrative ma di casi in cui ha rilevanza la discrezionalità politica. È giusto – aggiunge - che il Congresso abbia il suo peso rispetto a determinate scelte in cui non si può demandare ad automatismi”.

L'attenzione si sposta poi sul negoziato con l’Unione Europea il cui confronto si concentra sull’ acquis comunitario. “Nelle prossime commissioni ci saranno – spiega Renzi - audizioni su temi più sensibili, come la libera circolazione delle persone su cui vanno prese decisioni che impattano sulla normativa sammarinese”. Per Valentini è positivo che siano stati depositati in Segreteria istituzionale diversi progetti di legge, “il paese comincia a muoversi”, ma “occorre chiarire – avverte - attraverso quali modalità quel recepimento potrà avvenire e cosa comporterà”. Anche il tema della residenza è legata agli accordi di associazione. “Alla luce delle future sfide – spiega Renzi – l'impianto normativo andrà rivisto e modificato”. San Marino dovrà prevedere clausole di salvaguardia.

Si parla anche di giustizia. Matteo Zeppa e Pedini Amati chiedono conto al segertario di sue dichiarazioni all'indomani della conferenza stampa di Dim. Sottoscrivono quanto sostenuto dal collega Ciavatta che chiedeva di sostenere Morsiani, giudice coraggioso. Per Margherita Amici si assiste ad una continua strumentalizzazione di un potere dello stato. “Difendere quel magistrato – dice - è tifoseria” e invita a mantenere un clima neutrale.

E mentre si aspetta di saperne di più su Ali Turki, Zeppa chiede chiarimenti sull’armatore greco Restis “che qualcuno – dice - vorrebbe fare tornare a san marino”. Da qualche tempo – risponde Renzi – stiamo valutando la possibilità di un registro navale. Se si farà, saranno necessari passaggi in Consiglio per implementare norme così come fatto con il registro aeronautico”. Riguardo a Restis: “è una persona che ha avuto in passato rapporti con San Marino e da valutare come tante altre che vorrebbero avere a che fare con la nostra repubblica”.

Nelle nomine e revoche di rappresentanti diplomatici e consolari, Sylvie Bollini è ambasciatore permanente presso il Consiglio d'Europa. Avvicendamento non programmato, per la scomparsa di Guido Bellatti Ceccoli– sottolinea Renzi, che la ringrazia per aver accettato in un momento così complesso.

MF