Logo San Marino RTV

Governo: "Confronto aperto su tutti i fronti"

7 mag 2018
L'esecutivo ribatte alla CSUGoverno - "Confronto aperto su tutti i fronti"
Governo - "Confronto aperto su tutti i fronti" - L'esecutivo ribatte punto a punto ai motivi che la CSU pone alla base della mobilitazione, con un fi...
“Respingiamo l'atteggiamento del sindacato che indice uno sciopero generale in risposta alla mancata concertazione”. È il segretario agli Interni Guerrino Zanotti a replicare per primo: “Il confronto è aperto – dice – su tutti i fronti. La spending review - per cui presenteremo un piano a breve proprio ai sindacati; l'equità fiscale, con la proposta di revisione dell'imposta IGR e la nascita della polizia tributaria; il decreto sulla dirigenza, per cui incontreremo le organizzazioni per intervenire se necessario prima della ratifica”.

Rifiuta con forza l'accusa di un arresto nelle indagini penali e nella pubblicazione delle motivazioni sul processo “Conto Mazzini”, ricordando come Governo e maggioranza spingano per “l'autonomia della magistratura e perché porti avanti questo, come gli altri procedimenti, nei tempi necessari e quanto più brevi”.

Definisce “una visione distorta” quella dei sindacati” il segretario all'Economia Andrea Zafferani. Rigetta l'accusa di scarsa attenzione al manifatturiero, rilanciando tutti i provvedimenti fatti per la crescita di quel settore. E non manca un accenno alla situazione dei bancari: “falso imputare responsabilità al governo” su scelte che riguardano un comparto privato, riconoscendo la necessità di interventi sempre nell'ottica del contenimento dei costi. Risponde alla CSU sulle azioni verso i responsabili del dissesto del settore bancario. “Ci saranno laddove accertate” - dice, annunciando la ricognizione da parte del cda di Carisp su eventuali profili di scorrettezza o mala gestio dei cda passati”.

Il segretario alla Sanità Franco Santi ribatte alle critiche alla riforma pensionistica: “Una trattativa che si è arrestata, nella necessità di spostare il confronto a un livello più ampio, comprendendo le altre riforme strutturali del piano di stabilità”.

Confronto anche sul Testo Unico per il segretario al Territorio Augusto Michelotti, in particolare su quell'articolo 79 – relativo alle pratiche di compravendita dei beni immobili - per cui proseguiranno gli incontri con gli ordini professionali.

Il segretario alle Finanze Simone Celli torna a parlare di sfide epocali che “meritano risposte coraggiose e immediate”, tornando a dettagliare gli aggiustamenti negoziati sulla patrimoniale “Un provvedimento straordinario che non sarà riproposto nel 2019”. “Troppe distorsioni e troppi attori – conclude – stanno giocando sulla disinformazione per alimentare il malcontento”.

A latere, il segretario allo sport Marco Podeschi annuncia l'avvio all'iter consiliare dell'atteso progetto di legge per adeguare la normativa in materia di frode sportiva, per riconoscerne la fattispecie; per creare un raccordo tra giustizia ordinaria e sportiva; per disciplinare, anche nell'impianto sanzionatorio, gioco d'azzardo e scommesse in ambito sportivo.

AS