Logo San Marino RTV

Rete: "La nostra responsabilità è ben nota" e torna a chiedere due membri di opposizione nel cda di Cassa

di Monica Fabbri
14 giu 2019
Roberto Ciavatta (Movimento Rete)
Roberto Ciavatta (Movimento Rete)

Rete interviene sul concetto di responsabilità, ricordando il lavoro dell'opposizione nell'accantonare la prima versione del decreto soprannominato “salva-cis”, che prevedeva la copertura dei buchi della banca con i soldi dello Stato. È stato inoltre grazie all'intervento di RETE – scrive in una nota - che sono state coinvolte la parti sociali per una soluzione condivisa. Sarebbe stato molto più comodo, elettoralmente, rimanere fuori da quel tavolo limitandosi a sottolineare le colpe di maggioranza e governo, ma ha prevalso - spiega - il senso di responsabilità. Tutto questo – continua - con l'assenza del Segretario alle Finanze e mentre la maggioranza estrometteva l’opposizione da Cassa di Risparmio. Il movimento rivendica poi di essere stata la prima forza – con Movimento Democratico - ad intervenire per placare il panico dopo le notizie di Bail-in. “La responsabilità di RETE – conclude - c’è ed è ben nota ad ogni interlocutore sociale". Per questo confida che il Governo riassegni all'opposizione i due membri di spettanza in Cassa di Risparmio.