Logo San Marino RTV

Riunito il Congresso di Stato

8 giu 2009
Riunito il Congresso di Stato
Il Congresso di Stato incontra il Patto per San Marino per affrontare, insieme, la vicenda Cassa di Risparmio. Abbiamo adottato una linea comune, spiega il Segretario di Stato per le Finanze, che è quella di appoggiare ogni iniziativa di Banca Centrale tesa ad uscire da questa situazione difficile. Abbiamo apprezzato, sottolinea Gatti, il comunicato realistico diffuso dalla Cassa, in cui si prefigge la vendita di Delta e manifesta una discontinuità con la precedente gestione. Fondamentale, per il Governo, anche un rapporto stretto con Banca d’Italia e con i commissari di Delta. Bisogna smetterla di fare vittimismo, dichiara Gatti, e risolvere i problemi. Adesso, aggiunge, si intravvedono spiragli e c’è prospettiva nel rapporto tra Cassa di Risparmio, gruppo Delta e Banca 16. Il Segretario per le finanze ribadisce l’importanza che la Cassa riveste per il Governo ma rimarca anche il fatto che l’Esecutivo non è entrato in questioni che non lo riguardano, come la nomina del Presidente della Cassa e dei consulenti. Il Congresso di Stato ha anche fatto il punto, in vista della riunione di mercoledì, del tavolo tripartito. Il Segretario di Stato per l’industria invita tutte le parti ad abbandonare ogni rigidità e a fare sistema. Marco Arzilli ricorda che il tavolo non è dedicato solo ai contratti ma agli interventi a sostegno dell’economia. Le osservazioni dell’Anis, dice, sono difficili da digerire. Non siamo degli sprovveduti, replica Arzilli. Conosciamo i numeri, i rischi e le incertezze della crisi. La situazione internazionale, conclude, presuppone una nuova fase di moralità nell’economia mondiale.