Logo San Marino RTV

Ssd: Alessandro Bevitori nominato per acclamazione Segretario politico

24 nov 2018
Assemblea SsdSsd: Alessandro Bevitori nominato per acclamazione Segretario politico
Ssd: Alessandro Bevitori nominato per acclamazione Segretario politico - Ospite d'onore Enrico Morando, membro della Direzione Nazionale del Partito Democratico
“E' un onore rappresentare il primo Partito della Sinistra sammarinese; anzi, dell'unico vero partito che oggi rappresenta la Sinistra a San Marino”. Queste le prime parole di Alessandro Bevitori, dopo la nomina per acclamazione. Un richiamo all'identità di SSD, con un pizzico di orgoglio per il percorso compiuto. Tracciate le linee guida di quella che sarà l'azione del nuovo segretario politico: più forza al dialogo; rilancio dell'economia sostenibile. Ma soprattutto un invito a tutti gli iscritti ad essere più attivi fra la gente. E poi un ringraziamento a chi l'ha preceduto: ad Eva Guidi, da un mese Segretario di Stato alle Finanze. In precedenza, durante il dibattito, proprio Eva Guidi – intervenuta insieme agli altri Segretari di Stato di SSD, e a numerosi aderenti – aveva sottolineato l'importanza di un confronto vero, tra le forze politiche, a partire dalla Legge di Bilancio. Necessità, quella del dialogo, ribadita anche nella mozione conclusiva, approvata all'unanimità. “Occorre avviare un coinvolgimento complessivo nei progetti di ricostruzione” – si legge nel documento -; e questo dopo una prima fase dell'azione di Governo “piuttosto ruvida”. Da qui l'esigenza di “formulare ipotesi di percorso aperte alle proposte”, sui pilastri fondamentali dell'economia, e di consolidare l'autorevolezza delle Istituzioni. Centrale, per SSD, è la difesa dello Stato Sociale; per questo – recita la mozione - “è prioritaria l'approvazione dell'ICEE”. E poi il tema della ricostruzione dell'”area riformista”, “in particolare con Civico 10”, ma con aperture a “quella parte della sinistra che ha mostrato disponibilità”. Argomento trattato anche dal Presidente di SSD, nella relazione mattutina, quando non era mancata una mano tesa – specie all'area PSD, e in particolare al nuovo soggetto ReS - in vista di quella che è stata definita la “riapertura del cantiere progressista”. Parole dure, invece, nei confronti di Rete; intorno alla quale, secondo Michele Muratori, si starebbe configurando una coalizione “basata su livore e paura”. Ospite d'onore dell'assemblea Enrico Morando, membro della Direzione Nazionale del PD. Nel suo intervento un'analisi sui motivi della crisi delle Sinistre in tutto l'Occidente; determinata – a suo avviso – dall'avvento della Globalizzazione. Approvato all'unanimità anche l'”Ordine del Giorno per la Nuova Europa”, nel quale si insiste sulla necessità di puntare a politiche di spesa pubblica espansive – ad esempio nei campi della ricerca, della sanità e dell'economia verde - che facciano rifiorire gli investimenti e l'occupazione. Tutto ciò anche per sconfiggere quelli che sono stati definiti i “nuovi nazionalismi”, in crescita in tutto il Continente.

Nel link l'intervista ad Alessandro Bevitori, al quale abbiamo chiesto quale sarà il suo primo impegno come Segretario di SSD