Logo San Marino RTV

Tifoso dellʼanno Fifa: il premio a una mamma

Racconta tutto ciò che succede in campo al figlio ipovedente dalla nascita

di Mirco Zani
26 set 2019
Tifoso dellʼanno Fifa: il premio a una mamma

E' l'altra faccia del calcio, quella bella che riesce a commuovere più di un gol all'ultimo minuto, o di un applauso alla memoria di chi non c'è più. Nickollas ha 12 anni è nato in Brasile ed è un tifoso del Palmeiras, squadra della città di San Paolo, la stessa squadra della quale è tifosa la mamma, Silvia Grecco di anni 56.

La storia ruota attorno a questa donna straordinaria, che decide di far appassionare alla sua squadra del cuore, il figlio ipovedente dalla nascita, e con una lieve forma di autismo, avvicinando, ad una sessione di allenamento della squadra, Neymar idolo della mamma da sempre.

Il campione della nazionale brasiliana conosce il bimbo che a questo punto non ha più scuse:"da allora il Palmeiras è diventato la sua squadra del cuore.

 

Una Domenica al mese Silvia e Nickollas sono allo stadio per tifare la loro squadra e qui avviene la cosa bella. Durante una partita di campionato vengono casulmente inquadrati dalle telecamere mentre mamma Silvia sta raccontando ciò che avviene sul campo al figlio che non può vedere, da quel momento hanno, senza volere, attirato su di loro le attenzioni di un paese intero, il loro, il Brasile. Lei ama definirsi non professionista della radiocronaca, infatti sostiene candidamente: "Tutto ciò che vedo e sento, lo dico tranquillamente, anche quando devo maledire l'arbitro", la mia , continua Silvia, è una narrazione basata sulle mie emozioni.

 Mamma e figlio sono stati invitati anche a seguire una seduta di allenamento del Palmeiras ma anche la FIFA ha voluto essere parte attiva in questa bellissima storia, premiando  al Teatro alla Scala di Milano Silvia Grecco con il premio "miglior tifoso del 2019".

Anche il Calcio ha un cuore che batte per la belle storie.