Logo San Marino RTV

Confederations Cup: Spagna - USA 0-2

25 giu 2009
“Yes, we can” adesso vale anche per loro, per la nazionale a stelle e strisce che in 90 minuti ribalta tutto quello che di certo si pensava di conoscere nel calcio. 2-0 ai Campioni d’Europa, quelli delle 15 vittorie consecutive, quelli imbattibili. Il sogno americano inizia a concretizzarsi al 27’ del primo tempo: sull’incursione di Dempsey sulla sinistra, Altidore, spalle alla porta, protegge palla e si gira. Casillas non trattiene la conclusione e la palla sbatte sul palo prima di infilarsi in rete. 1-0, da non credere, anche perché si gioca a una porta sola. Torres scappa sulla destra e calcia sul primo palo, Howard respinge con il piede. Nella ripresa la gara è a senso unico. Gli Stati Uniti riescono sempre a salvarsi. Sulla conclusione di esterno sinistro di Villa, Howard respinge a mano aperta. Il portiere americano si fa trovare preparato anche sulla botta di Sergio Ramos, che l’estremo difensore dell’Everton devia in corner. Gli Stati Uniti difendono il vantaggio e a un quarto d’ora dalla fine trovano addirittura la rete del raddoppio. Donovan dalla destra mette un pallone al centro che trova la deviazione di Pique, la palla termine sui piedi di Sergio Ramos, che si attarda a rinviare. Dempsey è rapidissimo a calciare e a realizzare la rete che chiude la partita. Stati Uniti in finale di Confederations Cup, e adesso “yes, we dream”. Sì, che si può anche sognare.

Elia Gorini