Logo San Marino RTV

Giorno di raduno per il Cesena

12 lug 2009
Giorno di raduno per il Cesena
Luccicano gli occhi dei tifosi sotto un sole che scalda. L’abbraccio è molto simile a quello della madre che riaccoglie il figlio a casa dopo un periodo di ingiustificato esilio. In tutte le categorie più o meno i raduni sono tutti uguali, quello che cambia è il sapore, dolce quello della B.
Entusiasmo, parola più volte nominata, serpeggia tra la gente. Cesena si gode il suo magic moment. La puntualità e in molti casi l’arrivo di giocatori in anticipo rispetto all’orario designato è un altro segnale che da queste parti si fa sul serio.Via via alla spicciolata transitano tutti tra due ali di folla gioiosa. Tutto trascorre come fosse un copione: la star, il protagonista più atteso deve arrivare per ultimo e così sarà: Christian Bucchi intorno alle 9.40 varca il cancello del Manuzzi, l’applauso scosciante rompe il brusio.
Foto di rito: squadra quasi al completo. Mancano all’appello ovviamente l’ultimo arrivato Martin Petras, che si è aggregato al gruppo nel primo allenamento del pomeriggio, e i lungo degenti Chiavarini, Ceccarelli e Bonura che raggiungeranno i compagni solo dopo il ritiro di Castrocaro a riabilitazione post infortuni ultimata. Visibilmente emozionati nella canonica istantanea del gruppo dei nuovi Pedrelli e Castiglia due giovani voluti e cercati da Pierpaolo Bisoli per la loro duttilità tattica. Parolo, Antonioli, Do Prado e Bucchi hanno già sottoscritto il loro patto di alleanza, almeno per fare felici i numerosi flash.
Tra i tanti che non hanno voluto mancare a questo appuntamento anche l’ex commissario tecnico della nazionale Azeglio Vicini.
Il più applaudito il più atteso è stato senza dubbio Pierpaolo Bisoli. La sua adrenalina, come lui stesso a tenuto a dire in conferenza stampa, è il campo, sui banchi (appena terminato positivamente l’esame a Coverciano) non si trova proprio a suo agio, anche se i complimenti di uno come Renzo Ulivieri lo hanno caricato ulteriormente.

Lorenzo Giardi