Logo San Marino RTV

Motomondiale: per Poggiali mondiale vicino; De Angelis solo sesto

12 ott 2003
Motomondiale: per Poggiali mondiale vicino; De Angelis solo sesto
Trionfo solitario per Toni Elias a Sepang nella classe 250. Il pilota spagnolo dell’Aprilia ha tagliato il traguardo con un vantaggio di 8 secondi sulla coppia Poggiali-Nieto, che ha lottato fino all’ultima curva, gomito a gomito, per la piazza d’onore. A spuntarla è stato il sammarinese che perde così solo 5 punti in classifica generale nei confronti di Elias, ma ne guadagna su Rolfo, quarto al traguardo, ma staccato da Poggiali di quasi 6 secondi. Il torinese ha sofferto la minor potenza del suo motore e si è dovuto accontentare di arrivare davanti al francese De Puniet. Poggiali ha avuto problemi con le gomme, con la posteriore ha finito addirittura sulle tele. Ora in classifica mondiale, a due gare dal termine, Manuel Poggiali guida con un vantaggio di 25 punti sulla coppia Elias-Rolfo. Prossima tappa l’Australia, la pista preferita dal campione di Chiesanuova. Già nella terra dei canguri, arrivando davanti a Rolfo ed Elias, Manuel potrebbe conquistare il titolo mondiale al debutto in 250.
Vittoria e titolo mondiale della classe 125 per Daniel Pedrosa. Lo spagnolo della Honda, vincendo il Gran premio della Malesia e complice il ritiro di Perugini e’ ormai irraggiungibile quando mancano due gare alla fine. Pedrosa ha 18 anni ed ha vinto finora in carriera 8 gare iridate. Sul podio sono finiti anche il finlandese della KTM Kallio e l’iberico Lorenzo. Sesto e settimo posto per Alex De Angelis e Mirko Giansanti. Andrea Dovizioso è giunto tredicesimo. La gara di De Angelis e’ stata comunque splendida, prima Aprilia sul traguardo di Sepang. In una competizione dove i motori lamellari hanno dominato, il pilota sammarinese, è stato l’unico a tenere il passo degli inseguitori di Pedrosa, dopo la rottura di Perugini e la caduta di Stoner. A tre giri dal termine Alex ha pure rischiato di cadere nel tentativo di rimanere in lizza per il podio. Con il piazzamento odierno, ora la seconda posizione in classifica generale è davvero vicina.