Logo San Marino RTV

Pari e patta nel derby emiliano romagnolo

30 ago 2009
Pari e patta nel derby emiliano romagnolo
Rimini e Reggiana muovono la classifica incassando il primo punto della stagione. Alla fine e’ stato 1-1. Poteva essere benissimo uno 0-0 se il signor Bagnasco non avesse inventato di sana pianta un rigore per parte. Rimini e Reggiana hanno mostrato gli stessi difetti: troppi i passaggi sbagliati; poca profondita’. Il mercato che finisce domani chiarira’ gli obiettivi di stagione su entrambii fronti. La cronaca: Passa poco piu’ di un minuto e Rossi ci prova da fuori; Pugliesi risponde con qualche difficolta’. Quinto minuto. D’ Antoni ha il piede di pietra dal limite. 14mo. Docente controlla bene ai 18 metri. La conclusione e’ ben parata da Tomasig. 35mo. D’ Alessandro fila bene a destra e mette in mezzo. Il tentativo di Rossi e’ goffo. Controreplica tre minuti dopo. Longobardi si libera bene in area. Sulla botta e’ meglio sorvolare. Visto che gli attacchi fanno cilecca, ci pensa l’ arbitro a spezzare l’ equilibrio. Minuto 42. Rossi va in contropiede. Rinaldi lo contrasta spalla a spalla. L’ attaccante crolla a terra in area. Per il signor Barbiero e’ rigore.. Sul dischetto va Stefani. Palla da una parte. Portiere dall’ altra.. Reazione Rimini con Giacomini. Siluro dai 25 metri. Si distende Tomasig e mette in angolo. Ripresa. Rimini subito avanti. Punizione da sinistra , D’ Antoni prende il tempo ai difensori. Tomasig scatta come una molla e alza sulla traversa. Settimo. Arbitro ancora protagonista. Docente crolla a terra su contatto con Tomasig. L’ arbitro col peso sullo stomaco per il rigore precedente, pareggia i conti. INTERV. Proteste a non finire ma la decisione rimane. Tulli spara basso. Tomasig quasi ci arriva.. Insiste il Rimini. 18mo. Capitan Cardinale cerca l’ angolo dai 20 metri. Il portiere si distende e devia. 24mo. Giacobini indovina traettoria e potenza su punizione. Tomasig c’e’. Occasionissima Reggiana al 33mo. Rossi a 5 metri da Pugliesi cicca a meta’ il tiro a volo. La palla sfiora il palo a portiere battuto. Poi tutti a bere il the. In momenti difficili un punto ciascuno non fa male a nessuno.

Piero Arcide