Logo San Marino RTV

Play out: Rimini salvo anche col pareggio

12 giu 2009
Basterebbe fare pari e sarebbe ancora serie B. Il Rimini aspetta l’Ancona per l’ultimo atto di questo travagliatissimo campionato con un discreto ottimismo. Biancorossi in festa con 2 risultati su 3, di fisso c’è solo il pensiero a non sbagliare nella sera del non ritorno. L’occasione per chiudere tutto si è presentata 7 giorni fa ad Ancona, ma a guardar bene è tutto l’anno che il Rimini si butta via. Carboni pare, salvo sorprese della ultima ora, aver già deciso tutto. Milone e Sottil coppia centrale e Catacchini a sinistra in un ruolo in cui mancano sia il capo Regonesi, che il vice Bravo. Ricchiuti e Docente davanti.
Salvioni deve vincere e l’Ancona punterà tutto sul morso della vipera Mastronunzio. I dubbi del tecnico sono essenzialmente due: chi tra Vanigli e Rincon in difesa con il primo favorito, chi tra Colacone ed Eusepi davanti, anche qui le maggiori chance vanno all’esperto ex Ascoli. Catinali a centrocampo c’è dal primo minuto: per esserci ha spostato la data delle nozze inizialmente fissate per domani. Vorrà averlo fatto, almeno, per un buon motivo. Calcio d’inizio alle 21 arbitra Gervasoni di Mantova. Domani sera si conoscerà il nome della 22 formazione che frequenterà la serie B 2009-10.

Roberto Chiesa