Logo San Marino RTV

Polo Cup on the beach: sammarinesi in finale

24 apr 2005
Per tutti è lo sport dei re, ma per chi ne conosce la storia millenaria è il re d gli sport. Il polo è uno dei giochi più antichi, in diverse regioni dell’Asia si potevano vedere mazze, palline, cavalli e cavalieri tutti assieme già qualche secolo prima della nascita di Cristo. Sport poco conosciuto, costretto in Italia a cedere la ribalta ad altre discipline ben più popolari. Superficie canonica è l’erba, non è raro però assistere a delle partite sulla neve. Assolutamente insolito invece vederlo giocare sulla sabbia. Ed è questa la particolarità del Primo torneo Polo cup on the beach, cominciato oggi sull’arenile adiacente piazzale Boscovich a Rimini.
Si tratta del primo torneo su sabbia in Europa. Necessario qualche adattamento, nelle regole e nelle misure del campo, più piccolo per risparmiare i cavalli. Si giocano 2 tempi di 7 minuti, invece dei 4 Chukkers regolamentari. Ridotto anche il numero dei componenti delle squadre, 2 invece di 4.
Lo scopo del gioco è sempre quello di fare goal in una porta larga 7 m. Altra particolarità: si cambia campo ad ogni punto segnato.
Il torneo vede la partecipazione di 4 squadre, tra cui quella tutta sammarinese della Polo e Polo, composta da Renato Carattoni e dal giovanissimo Leopoldo Guardigli: con i suoi 18 anni Leopoldo ha già stabilito un record, è il più acerbo polista in Italia.
Nel pomeriggio si sono giocati gli incontri eliminatori: il team Biblos ha battuto il team loft per 8 a 3, bravissimi anche i sammarinesi che superano 5 a 2 la squadra di “le meridien” ed accedono alla finale di domani.