Logo San Marino RTV

Rugby a 7, domani 2° turno del campionato Uisp: San Marino arriva da capolista

4 mar 2017
Rugby a 7, domani 2° turno del campionato Uisp: San Marino arriva da capolistaRugby a 7, domani 2° turno del campionato Uisp: San Marino arriva da capolista
Rugby a 7, domani 2° turno del campionato Uisp: San Marino arriva da capolista - Si gioca sul campo del Cus Pisa, secondo in classifica a -3 dai Titani. Che si presentano forti di u...
L'esordio è stato di quelli da incorniciare, ora però tocca confermarsi. Il San Marino si presenta alla seconda giornata del campionato di rugby a 7 della Uisp coi gradi di capolista, frutto di un primo turno perfetto: cinque partite disputate e altrettante vittorie, 100 punti segnati e appena 20 subiti. Il tutto, tra l'altro, senza mai passare in svantaggio. "La prima giornata è andata molte bene, anche oltre le nostre aspettative - ammette Davide Giardi, uno dei veterani del rugby sammarinese - adesso abbiamo gli occhi addosso, dovremo confermare di essere la squadra da battere".

Stavolta però sarà più dura, visto che alcuni protagonisti del primo turno dovranno dare forfait causa impegno con i rispettivi club di rugby a 15. Non ci saranno Ataei, del Romagna, il duo Babboni-Michelotti, delle giovanili del Cesena, e nemmeno Bastianelli del Bologna 1928. Molto pesante soprattutto l'assenza di quest'ultimo, che nel concentramento bolognese marcò cinque mete in tre partite, saltando le ultime due per un problema alla coscia. Ciò comunque non spaventa Giardi, perché "Bastianelli è il capitano della Nazionale e una delle nostre colonne, ma a Bologna abbiamo giocato bene anche quando lui non era in campo. Abbiamo un gruppo omogeneo, con tanti giovani promettenti".

Per la cronaca, in ogni turno le sei squadre del girone Tosco-Emiliano si affrontano tra loro in partite da 10' l'una, a fine giornata si stila la classifica parziale e la si somma a quelle precedenti. Domani si gioca a Pisa, sul campo di quel Cus secondo a 3 punti dal San Marino: dietro di loro il vuoto, con le terze forze - Porretta e Cinghiali del Setta – staccate di altre 10 lunghezze. "Sicuramente Pisa ha dimostrato di avere rudimenti di 7, che è praticamente un altro sport rispetto al rugby a 15 - osserva Giardi - le altre sono squadre che puntano molto sui giovani o comunque su giocatori poco impegnati nel 15, lo si è visto da come si disponevano in campo. Noi abbiamo il grosso vantaggio di avere una Nazionale sammarinese di 7, il buon risultato della volta scorsa in parte deriva da ciò".

RM