Logo San Marino RTV

Santarcangelo-Alessandria: 0-1

11 set 2011
Santarcangelo-Alessandria: 0-1
Santarcangelo-Alessandria: 0-1
Prestazione sontuosa per i ragazzi di Beppe Angelini, che dopo un avvio timoroso escono dal guscio ed iniziano a macinare gioco come loro sanno fare. L’intensità e il ritmo sono a livelli altissimi, nonostante il grande caldo che ha attanagliato il Mazzola, ma le conclusioni tardano ad arrivare. Così la prima occasione si concretizza al 17’ sull’asse Locatelli-Bezzi, con il centrocampista di fascia a pennellare sul secondo palo dove Graziani arriva puntuale ma calcia addosso a un avversario. Alla mezzora splendida manovra gialloblù, che porta Baldinini al cross dalla trequarti: spizzata di Ferri e botta a colpo sicuro di Bezzi che si vede murato da Ciancio. Nel finale ci prova l’Alessandria, ma la conclusione di Martini è una telefonata a Nardi. La ripresa conferma la netta superiorità del Santarcangelo, ma le difficoltà sotto porta sono evidenti. Bazzi e Artico ci provano dalla distanza, ma per entrambi la mira risulta sbagliata. A cavallo del quarto d’ora Baldinini viene imbeccato da Graziani ed entra in area di rigore. L’ex Feralpi Salò si propone per chiudere l’azione ma la palla non ne vuol sapere di entrare. Come fulmine a ciel sereno, proprio al giro di boa della ripresa, il repentino vantaggio ospite. Artico riceve spalle alla porta e con una gran giocata serve Martini che inchioda Nardi con un diagonale perentorio e mette le ali all’Alessandria. Zavalloni prova a rimettere in carreggiata i suoi, ma Servili è attento. Nel finale poi, succede di tutto. Una rissa sfiorata apre la pista al rigore assegnato dal direttore di gara Bellotti per l’atterramento di Scotto. Dagli undici metri si presenta Graziani che sente il peso della responsabilità e calcia in maniera impietosa il penalty che poteva regalare il pareggio ai gialloblù. C’è stata la prestazione, c’è stato il gioco. Non il risultato. E troppo spesso, nel mondo del calcio, è l’unica cosa che conta.

Luca Pelliccioni