Logo San Marino RTV

F1, Imola e Mugello si contendono la seconda tappa italiana. Ma occhio a Portimao

Il circuito portoghese si è proposto per un doppio appuntamento che potrebbe sostituire - o seguire - l'eventuale bis italiano.

17 giu 2020
F1, Imola e Mugello si contendono la seconda tappa italiana. Ma occhio a Portimao
F1, Imola e Mugello si contendono la seconda tappa italiana. Ma occhio a Portimao

Il calendario della Formula 1 ha già una data d'inizio – 5 luglio – e 8 gran premi ufficiali, la seconda parte però è ancora tutta da scoprire e l'Italia spera ancora nella doppietta. Alla tappa di Monza del 6 settembre – l'ultima dell'attuale programma – dovrebbe aggiungersene una seconda il weekend successivo. Contesa da Imola - che in F1 manca dal Gran Premio di San Marino 2006 - e Mugello, per quest'anno rimasto fuori dal Motomondiale. I due circuiti sono agli antipodi per quel che riguarda punti deboli e di forza: quello romagnolo ha alle spalle una struttura organizzativa importante, con la Regione Emilia Romagna che ne sostiene il ritorno e contribuirebbe a parte delle spese. Quello toscano invece è più moderno per quel che riguarda paddock e box, ma nessuno – a partire dalla Ferrari, che ne è proprietaria – pare disposto a farsi carico dei costi. E tra le due litiganti potrebbe allora spuntarla Portimao, la cui candidatura per un doppio appuntamento – GP del Portogallo e dell'Algarve – si fa sempre più forte e potrebbe fagocitare – o anche semplicemente seguire - anche la seconda tappa italiana.