Logo San Marino RTV

Mantova corsara a Salò: decide Guazzo

13 feb 2017
Mantova corsa a Salò: decide GuazzoMantova corsara a Salò: decide Guazzo
Mantova corsara a Salò: decide Guazzo - Primo gol in biancorosso per l'ex Parma: FeralpiSalò sfortunata nella ripresa.
A Salò uno dei due posticipi della 24° del Girone B, che nel pungente freddo bresciano mette a confronto una squadra che ha mutato pelle nel mercato invernale – il Mantova – ed una che ha cambiato in panchina, riabbracciando Michele Serena a distanza di qualche mese e bocciando di fatto l'esperienza che la classifica in realtà non vuole così negativa, di Antonino Asta.

Dopo il tentato harakiri di Gambaretti al pronti via, con Guazzo che non ne approfitta dopo il miracolo di Livieri (che si ripete), è Caridi ad esibirsi in un assolo irresistibile che lo porta a saltare tre uomini e fermarsi sul più bello, senza poter gioire nemmeno d'astuzia.

Virgiliani che legittimano la superiorità in campo passando a condurre al 32': Regoli pesca Guazzo, a segno alla seconda presenza in biancorosso. Imprendibile la torsione che bacia la base del montante e si insacca alle spalle di Livieri.

Velleitari i tentativi dei gardensi, che trovano la porta per la prima volta al 37' con Bracaletti, entrato al posto dell'infortunato Staiti. Serena perde per infortunio anche Ruffini, prima dell'intervallo, rischiando di incassare il raddoppio sul gran destro di Caridi.

Tonti mette le mani sul vantaggio ospite, da cui si riparte nel secondo tempo, in cui c'è subito da vedere un assalto bresciano. Gambaretti per la rovesciata di Parodi, Ferretti col tacco deviato da Siniscalchi che taglia fuori Tonti ma non Regoli, decisivo nel salvataggio sulla linea.

Ferretti poi il gol lo trova, ma non vale: Zanetti lo vede in fuorigioco e se così è, si balla sui centimetri.

Momento favorevole alla Feralpi, che arriva dalle parti di Tonti anche sugli sviluppi di un corner.

Al 62' si rivede il Mantova: Caridi innesca un amplissimo triangolo con Di Santantonio, che gli restituisce un pallone semplicemente geniale. Il numero dieci mantovano decide di anticipare con l'esterno, superando sì Livieri, ma spedendo sul fondo.

Liotti dal limite al 66': sinistro a giro da dimenticare. Nel frattempo torna al calcio italiano Sodinha, mentre la Feralpi sbatte contro la fortuna: Liotti trova deviazione e traversa.

Fronte Mantova, continuano gli sprechi: Guazzo – sul filo dell'offside – si presenta davanti a Liviero, che tiene a galla i suoi. Persevera l'ex Parma, che 30 secondi dopo ci ricasca.

Mani nei capelli anche tra i gardensi: Ranellucci – in pieno recupero – spara fuori così il pallone del possibile 1-1.


LP