Logo San Marino RTV

Alla scoperta del nuovo campionato: LIBERTAS

E' iniziata la preparazione dei granata sotto la guida di Marco Tognacci. Una squadra profondamente rinnovata: tra i nuovi acquisti anche Mottola, Mezzadri, Dall'Ara e Graziani.

di Alessandro Ciacci
19 ago 2019

“Il Club più antico di San Marino”. E' questo lo slogan che campeggia sulle maglie della Libertas, a simboleggiare una squadra di grande tradizione con 11 Coppe Titano, 4 Supercoppe Sammarinesi – Trofeo Federale, per i più nostalgici – ma solo un Campionato, conquistato nella stagione 1995/1996. In più le partecipazioni alle coppe europee con la ciliegina sulla torta del 19 luglio 2007, con il pareggio per 1-1 contro gli irlandesi del Drogheda United in Coppa UEFA. Ed è proprio in Europa che vogliono tornare i granata, dopo le due semifinali di Campionato e Coppa nella scorsa stagione. La Fiorita e Tre Fiori hanno cancellato le ambizioni della Libertas che quest'anno riparte da una vecchia conoscenza come Marco Tognacci, nuovo allenatore.

Tre settimane di preparazione con alcune amichevoli contro club sammarinesi e italiani. Questo è il cammino tracciato da una Libertas rinnovata e con tanti nuovi acquisti. Da La Fiorita sono arrivati Mottola, Mezzadri e Cavalli oltre a Brandino dal San Pietro in Vincoli e il portiere Gentilini. I ritorni sono quelli di Giorgini, Righi e Buda mentre i grandi colpi sono Fabio Dall'Ara – ex Cesena e San Marino Calcio, in arrivo dal Sasso Marconi – e Ivan Graziani, bomber girovago della Romagna passato da Santarcangelo, Ravenna e Forlì.


Nel servizio le interviste a Marco Tognacci, allenatore Libertas, e Ivan Graziani, attaccante Libertas.