Logo San Marino RTV

Calcio femminile: impegno esterno per la Federazione Sammarinese

8 mar 2017
Calcio femminile: impegno esterno per la Federazione Sammarinese
Calcio femminile: impegno esterno per la Federazione Sammarinese - Dopo la pausa per gli impegni della Nazionale di Antonio Cabrini, domenica ripartono i campionati di...
Tre settimane di pausa per prendere una boccata d'ossigeno ma soprattutto per ricaricare le batterie in vista del rush finale di stagione. Con la salvezza ormai in cassaforte, la Federazione Sammarinese si tuffa nelle ultime nove giornate di campionato con l'obiettivo di confermare i progressi fatti e di continuare a scalare posizioni per chiudere la prima avventura in serie B nella colonna di sinistra della classifica. Al momento sono diciassette i punti di vantaggio sull'ultimo posto. Un margine più che rassicurante per vivere senza patemi l'ultima parte della stagione ed andare a caccia dei tre contro tutte le avversarie, a partire già da domenica prossima quando la squadra di Fabio Baschetti renderà visita all'Udinese. Una sfida tra neopromosse nella quale le biancazzurre vorranno riscattare il ko patito all'andata quando le friulane si imposero 1-0 con un gol di Blarzino. Quando mancano nove giornate alla fine del campionato, resta ancora aperta la corsa salvezza, con il Pescara ultimo a meno cinque dal Gordige e a meno sei dalla Virtus Padova. Sono queste con ogni probabilità le tre squadre che cercheranno di evitare l'ultima posizione. Entusiasmante anche il braccio di ferro per il primo posto che vale la promozione in serie A. Il Vittorio Veneto, che domenica giocherà in trasferta contro la Virtus Padova, guida con due punti di vantaggio sul Sassuolo che riceverà la matricola Arezzo. Un duello che si annuncia entusiasmante, con lo scontro diretto già disputato.
Saranno, pertanto, le altre compagini che dovranno affrontare le due contendenti al trono a fungere da ago della bilancia del campionato. Tra queste anche la Federazione Sammarinese che domenica 19 marzo riceverà all'Ezio Conti di Dogana il Sassuolo.

Paolo Crescentini