Logo San Marino RTV

Fiorita: si prevede il clamoroso ritorno di Nicola Berardi

Sembrava Olivi il nuovo tecnico della Fiorita. Ma il centrale difensivo vuole giocare ancora una stagione e probabilmente lo farà nella Virtus. Poi il colloquio decisivo e la scelta è ricaduta su Nicola Berardi

di Lorenzo Giardi
31 mag 2020

Nicola Berardi – Fiorita quarto atto. Per il tecnico sammarinese si tratta della quarta volta sulla panchina gialloblu. Era il 10 ottobre 2017 quando le strade di Berardi e La Fiorita si separarono in maniera inattesa. Il tecnico rassegnò le dimissioni dopo 4 giornate di campionato per motivi di lavoro si disse all'epoca. Non fu la prima volta perchè il 24 maggio 2013 al termine della semifinale Tre Penne – Fiorita, Berardi comunicò all'allora Presidente Alan Gasperoni la volontà di lasciare il club di Montegiardino. Sotto la sua guida la società gialloblu è tornata a vincere dopo anni di digiuno. Trofeo Federale, due Coppa Titano, e doppia qualificazione ai preliminari di Europa League. Insignito della panchina d'oro il 20 luglio 2012, Berardi ha poi proseguito a vincere trofei con la Folgore dove nel 2015 centrò il double Campionato – Coppa. Si tratta del tecnico più vincente degli ultimi anni. A San Marino nessuno come lui. Il tecnico dell'Under 21 Fabrizio Costantini lo volle come suo vice. Prima della squalifica nell'ambito del calcio scommesse dove Berardi ebbe un ruolo marginale, per risollevarne le sorti lo chiamò la Libertas, ma la squalifica gli impedì di proseguire. Scontati i 9 mesi, Berardi ha saputo rimboccarsi le maniche e ripartire. Per lui una stagione al Riccione 1926, ed ora la nuova chiamata alla quale proprio non si può dire di no. Con quel carattere da guascone unito alla voglia di aggiornarsi continuamente, Berardi è capace di trovare un immediato feeling con lo spogliatoio. Questo uno dei segreti del suo successo. Il suo compito non sarà facile perchè ripartirà da un campionato sempre più competitivo, almeno per quanto riguarda la parte alta