Logo San Marino RTV

Dakar: Quintanilla allunga nelle moto, Al-Attiyah al comando nelle auto

10 gen 2019
Dakar: Quintanilla allunga nelle moto, Al-Attiyah al comando nelle auto
La Dakar perde dopo appena tre tappe uno dei suoi protagonisti. Il leader della classifica Joan Barreda è costretto a un clamoroso ritiro. Lo spagnolo è uscito di scena al km 143 a causa di una caduta che non gli ha consentito di riprendere la gara. Alla fine della terza tappa di 798 km con 331 di speciale è stato il francese Xavier De Soultrait a tagliare per primo il traguardo davanti a Quintanilla e Benavides. In testa alla generale si porta il cileno Pablo Quintanilla davanti proprio all'argentino della Honda. Terzo posto per Sunderland. Il primo dei piloti italiani è Jacopo Cerutti in 18' posizione. Continua il sogno di Nicola Dutto, primo pilota paraplegico alla Dakar.

Nelle auto vince la Mini di Stephane Peterhansel sulla Toyota di Naser Al-Attiyah. Il principe del Qatar cede negli ultimi km, ma diventa il nuovo leader della classifica generale. La rottura di una sospensione rallenta Sainz e lo esclude dal successo di tappa. Il pilota spagnolo è in posizione 36 nella generale. Al secondo posto la Mini di Al Rajhi a 6 minuti e 48 secondi. Sebastian Loeb è ottavo a 38 minuti. La Dakar dei camion è dominata da Nikolaev davanti al connazionale Sotnikov. I due equipaggi russi sono divisi da poco più di 5 minuti.

Nei quad, Gonzalez Ferioli risponde a Cavigliasso vincendo la terza tappa. In classifica resta al comando Cavigliasso con 30 minuti di vantaggio. Oggi la quarta tappa di 511 km con 351 di prova speciale.

Elia Gorini