Logo San Marino RTV

Il circuito di Misano riporta in pista i piloti di casa

13 centauri romagnoli - tra i quali Bastianini, Bulega e il sammarinese Bernardi - sono scesi sul tracciato del Simoncelli per il primo allenamento post lockdown.

15 mag 2020
Il circuito di Misano riporta in pista i piloti di casa
Il circuito di Misano riporta in pista i piloti di casa

Ripresa degli allenamenti vuol dire anche ruote che girano e motori che cantano. Il ritorno dello sport rianima anche il circuito di Misano che ieri ha riaperto i battenti per far tornare in pista i piloti emiliano-romagnoli. 13 per l'esattezza: Nicolò Bulega ed Enea Bastianini – della Moto2 – vecchie conoscenze del Motomondiale come Mattia Pasini, Michele Pirro e Lorenzo Savadori, il trio del circus Superbike composto da Alessandro Delbianco, Massimo Roccoli e Lorenzo Gabellini, il campione Mondiale MotoE Matteo Ferrari, il sammarinese Luca Bernardi, che corre nel Civ. E poi Giacomo Mora, Andrea Natali e Luca Vitali. Casco in pista e mascherine ai box, perché ovviamente valgono tutte le regole di sicurezza che accompagnano la Fase 2: numero di accompagnatori ridotto all'indispensabile, distanze di sicurezza, dispencer per la pulizia delle mani. Un'occasione per raschiare via la ruggine da quarantena e per testare il nuovo asfalto del circuito, la cui stesura è avvenuta subito prima del lockdown. Presenti anche il presidente della FMI Giovanni Copioli, il presidente della Santa Monica Spa Luca Colaiacovo e il Managing Director MWC, Andrea Albani. E se per una gara vera e propria si dovrà aspettare settembre – con la MotoGP che dovrebbe far sosta a Misano per un bis di Gran Premi – nel weekend il Simoncelli ospiterà la Virtual Race 4, con 11 piloti del Motomondiale e 9 della MotoE. Nella classe regina si sfideranno Marc Marquez, Valentino Rossi, il vincitore dell'ultima gara virtuale Maverick Viñales e i trionfatori delle due tappe precedenti, Alex Marquez e Francesco Bagnaia.