Logo San Marino RTV

Comitato Paralimpico: due giorni di formazione sul Tiro a segno

5 nov 2013
Comitato Paralimpico: due giorni di formazione sul Tiro a segno
Comitato Paralimpico: due giorni di formazione sul Tiro a segno
E’ in arrivo un’altra iniziativa finalizzata ad avvicinare il maggior numero di persone con disabilità alla pratica sportiva, promuovendo nel Paese anche una diversa cultura.
Il Comitato Paralimpico Sammarinese e l'Associazione Attiva-Mente, in collaborazione con la Federazione Sammarinese Tiro a Segno, organizzano sabato 9 e domenica 10 novembre al poligono di Acquaviva due giornate di formazione per la disciplina del tiro a segno paralimpico, con la presenza di tecnici e atleti della Nazionale italiana reduci dai Campionati Europei di Alicante.
In particolare saranno sul Titano il responsabile tecnico nazionale Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), Giuseppe Ugherani, unitamente allo staff tecnico di carabina e pistola, e agli azzurri Marco Pusinich, Massimo Croci, Eleonora De Paolis, Jacopo Cappelli e Diego Gnesini, oltre ad altri cinque atleti che hanno già dato l’adesione. Nell’occasione lo staff della Fispes avrà uno scambio di informazioni tecniche con i referenti individuati dalla Federazione Sammarinese Tiro a Segno per l’avviamento di nuovi atleti con disabilità fisica.
La partecipazione allo stage promozionale (l’attività sarà svolta esclusivamente a metri 10) è gratuita, coloro che sono interessati possono iscriversi telefonando ai seguenti numeri telefonici: Comitato Paralimpico Sammarinese 337 1009051 o Attiva-Mente 331 3927546.
“Con questa due giorni di formazione, promossa insieme ad Attiva-Mente e con la collaborazione di Fispes e Federazione Sammarinese, compiamo un altro passo per la promozione del tiro a segno – spiega Daniela Del Din, presidente del Comitato Paralimpico Sammarinese – dopo il corso di avvicinamento gratuito al tiro ad aria compressa. Questo sport può essere infatti praticato da atleti paraplegici o da tutti coloro che hanno un buon uso degli arti/arto superiore sia con pistola che carabina, o comunque da atleti tetraplegici o impossibilitati a sostenere il peso dell’arma con due mani solo con carabina, posizionata in questo caso su un supporto a molla”.

Programma di massima dello stage

Sabato 9 novembre
Ore 9: Presentazione degli atleti e presentazione del tiro a segno con pistola e carabina in particolare a chi è rivolto in funzione della disabilità.
Ore 10: Osservazione del tiro da parte di tecnici e nuovi atleti con successivo affiancamento sulla linea in base alla disabilità e specialità.
Ore 11:Prove pratiche di nuovi atleti con i tecnici della nazionale italiana e di San Marino con prove sia di pistola che carabina
Ore 14: Allenamento libero nella disciplina prescelta la mattina con scambi di esperienze tra atleti e utilizzo di simulatori SCATT.
Ore 16: Prova di gara su 20 colpi nella specialità prescelta
Ore 18: Commento della giornata e termine delle attività

Domenica 10 novembre
Ore 9: Arrivo in poligono
Ore 10: Gara di 20 colpi nella specialità prescelta
Ore 11: Gara di 30 colpi
Ore 12: Simulazione di finale
Ore 13: Fine delle attività