Logo San Marino RTV

Montenegro 2019: dal tennis tavolo femminile una medaglia certa

La squadra femminile formata da Yan Chimei, Letizia Giardi e Chiara Morri si qualificano per le semifinali e sono certe di salire sul podio.

di Elia Gorini
29 mag 2019
Yan Chimei e Chiara MorriYan Chimei e Chiara Morri
Yan Chimei e Chiara Morri

Il tennis tavolo si conferma fabbrica di medaglie. La squadra femminile è certa di salire sul podio grazie alla grande prova nel girone di qualificazione. La partita contro Cipro era uno spareggio per la semifinale, le ragazze del ct Claudio Stefanelli offrono una grande prova e superano le avversarie 3-2 al termine di una sfida avvincente. Nella gara d'esordio le Titane erano state battute dal Lussemburgo, che ha replicato proprio contro Cipro. Parte bene Yan Chimei che conquista il primo punto nel singolare contro Meletie con un secco 3-0. Cipro replica pareggiando con Kourea che s'impone 3-0 contro Letizia Giardi.

Il doppio diventa una partita fondamentale per il passaggio del turno. Stefanelli schiera Yan Chimei e Chiara Morri. La coppia sammarinese vince al quinto set una bella sfida. È un punto importante per San Marino, ma non decisivo per raggiungere la semifinale, perché nel singolare Yan Chimei cede a Kourea. La sfida tra super mamme, entrambe vincitrici di medaglie nelle passate edizioni dei Giochi dei Piccoli Stati e tornate a giocare proprio in Montenegro, premia la pongista cipriota che vince 3-2 al termine di una vera battaglia. L'ultimo singolare diventa una partita spareggio per l'accesso alle semifinali e per salire sul podio. Letizia Giardi batte Meletie e conquista il pass che vale la medaglia.

Girone difficile quello della squadra maschile che non riesce a passare il turno. Sammarinesi che partono con una bella vittoria contro Malta per 3-1, con i punti di Lorenzo Ragni nei due singolari e nel doppio ancora con Ragni insieme a Federico Giardi. Poi le sconfitte contro Lussemburgo e Cipro per 3-0.