Logo San Marino RTV

Centinaia le armi per difesa personale prese in consegna dalla Guardia di Rocca

23 gen 2020
Centinaia le armi per difesa personale prese in consegna dalla Guardia di Rocca

Nella lettura dei numeri della Guardia di Rocca per il 2019 balza all'occhio il totale delle armi prese in consegna al confine: più di 300. A San Marino non esiste il porto d'armi per la difesa personale, ci spiegano dall'Unione Sammarinese Commercianti, mentre esiste in Italia. Per questo, può capitare che qualche turista, che ha con sé un'arma, debba consegnarla agli agenti al confine, che rilasciano regolare ricevuta e la mettono al sicuro. Più spesso sono gli stessi appartenenti alle forze dell'ordine italiani che, per legge, non possono lasciare lo strumento incustodito, quindi alcuni lo portano anche in libera uscita. Sul suolo sammarinese sono comunque tenuti a consegnarlo ai colleghi sammarinesi. Un numero, dunque, che non stupisce più di tanto gli addetti ai lavori, che da anni chiedono un accordo in materia, con la vicina Italia. Anche per tutelare i cacciatori del Titano, che per svolgere attività venatoria fuori territorio, sono costretti a permessi temporanei e più onerosi, essendo equiparati ai Paesi extraUe.