Logo San Marino RTV

Percezione della corruzione, Italia ancora in zona retrocessione

27 gen 2017
Percezione della corruzione, Italia ancora in zona retrocessione
Percezione della corruzione, Italia ancora in zona retrocessione - All'Autorità nazionale anticorruzione presentato il nuovo rapporto sulla percezione della corruzione...
All'Autorità nazionale anticorruzione presentato il nuovo rapporto sulla percezione della corruzione. Danimarca e Nuova Zelanda i Paesi più virtuosi, mentre l'Italia è al 60° posto, su 176.

Corruzione e ineguaglianza, strettamente connesse e diventate ormai sistemiche, sono in grado di alimentare il crescente populismo e il disincanto dei cittadini nei confronti della politica di tutto il mondo. Lo rileva il nuovo rapporto di Transparency International Italia.
Ancora una volta sono Danimarca e Nuova Zelanda a guidare la classifica dei Paesi virtuosi, seguiti da Finlandia e Svezia.
Non sorprende che questi stessi Paesi posseggano le legislazioni più avanzate in fatto di accesso all'informazione, diritti civili, apertura e trasparenza dell'amministrazione pubblica.
All'opposto si trovano Somalia, Corea del Nord e Siria. L'Italia migliora per il terzo anno consecutivo, ma la sua è ancora una “zona retrocessione”, dice il presidente dell'Anac Raffaele Cantone.

Francesca Biliotti

Nel video l'intervista a Virginio Carnevali presidente Transparency International Italia, e l'intervento di Raffaele Cantone