Logo San Marino RTV

Concluso il 14° Congresso del Sindacato Europeo

24 mag 2019
Stéphane Colombari, Simona Zonzini, Luca Visentini, Milena Frulli, Giorgio Felici
Stéphane Colombari, Simona Zonzini, Luca Visentini, Milena Frulli, Giorgio Felici

Oggi è stata la giornata conclusiva del 14° Congresso della Confederazione Europea dei Sindacati (CES), a cui CSdL e CDLS hanno partecipato con i loro rappresentanti. Oltre alla votazione dei documenti finali, il Congresso ha approvato all'unanimità una mozione riguardante, nello specifico, la libertà e la protezione dei sindacalisti iraniani, colpiti da una violenta repressione. La stessa mozione è stata promossa per San Marino da CSdL e CDLS, unitamente ad alcune altre organizzazioni di Italia, Francia, Germania e Spagna. Mozione che si riporta di seguito. "Il 14° Congresso della Confederazione Europea dei Sindacati condanna fermamente la repressione delle manifestazione per il 1° Maggio in Iran, le violenze contro la popolazione ad opera delle forze di polizia, l'arresto e la detenzione di decine e decine di esponenti dei sindacati iraniani indipendenti. Il Sindacato Europeo chiede alla UE e agli Stati membri di mettere in campo tutte le iniziative politiche e diplomatiche verso la Repubblica Islamica dell'Iran affinché i dirigenti sindacali arrestati vengano rilasciati e, più in generale, affinché nel paese le libertà civili, politiche, sociali e sindacali siano garantite ed effettivamente praticate, insieme alla contestuale applicazione degli standard e delle convenzioni dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro. Il 14° Congresso sottolinea, inoltre, che il fatto che l'Amministrazione americana si sia ritirata dal Piano d'azione congiunto globale firmato qui a Vienna il 14 luglio 2015, minaccia la pace nella regione, e andrà ad aggiungersi alle pressioni sui diritti dei lavoratori e dei sindacati in Iran. I sindacati europei esortano gli Stati membri a mantenere il Piano d'azione congiunto globale." Inoltre, questa mattina è avvenuta la elezione del Segretario Generale, che ha visto la riconferma, per il secondo mandato, dell'italiano Luca Visentini (nella foto assieme alla delegazione di CSdL-CDLS), mentre alla carica di Presidente è stato eletto Laurent Berger.