Logo San Marino RTV

I corti green toccano al cuore presenti e giurati. Successo per la prima edizione del San Marino Green Movie

San Marino Green Movie, una serata dedicata al cinema italiano ecosostenibile con un Oscar della fotografia a presiedere la giuria.

2 ott 2020
I corti green toccano al cuore presenti e giurati. Successo per la prima edizione del San Marino Green Movie

Il San Marino Green Festival, in occasione della sua seconda edizione, ha voluto premiare registi, sceneggiatori, produttori e videomaker che hanno deciso di affrontare la tematica dell’ecosostenibilità, tramite il contest San Marino Green Movie. Il concorso ha avuto il suo culmine con la serata dedicata alla cerimonia di premiazione sabato 26 settembre, alla Sala Montelupo di Domagnano alla presenza del Segretario di Stato per la Cultura Andrea Belluzzi. La giuria era formata da esperti del mondo del cinema e personaggi pubblici, fra cui Marcella Mitaritonna (regista e elemento strategico per la nascita del Movie stesso), Graziano Villa (fotografo), Elena D’Amelio (docente di cinema UNIRSM) e Fabio Matacchiera (Pres. del Fondo Antidiossina). A presiederla un nome prestigioso nel panorama del cinema internazionale, Blasco Giurato, noto per la sua decennale carriera come direttore della fotografia di numerosi capolavori cinematografici italiani, tra cui “Nuovo Cinema Paradiso.” Sono state assegnate 3 menzioni speciali: al Miglior Cortometraggio di Animazioneper “Rinascere fa la differenzia(ta)”, realizzato da OfficineTok insieme ai bambini della scuola elementare di Monzone racconta la storia di una bottiglia di plastica che impara a rinascere; quella per la Miglior Regia per “Under the water”, prodotto da StoryRec e Kenya Film con l'intento di mostrare la vita in uno degli slum più poveri del Terzo Mondo; e infine la menzione per il Green e Futuro per “Il salto” prodotto da Silvia Luciani, corto che ci presenta la storia di Francesca, giovanissima imprenditrice dell’entroterra marchigiano, che fa risorgere l’azienda agricola che il terremoto aveva raso al suolo. Il corto vincitore proclamato dalla giuria è stato “The quarantine path”, un mockumentary realizzato durante il periodo di lockdown da Davide Lomma, Francesco Furiassi e le sue due figlie Ester e Agata, che porta lo spettatore a soffermarsi su quanto la società di oggi sia lontana dalla natura, e di come ci si possa riavvicinare. La prima edizione del San Marino Green Movie ha raccolto commenti entusiasti e alla fine della serata visibile la soddisfazione sul volto degli organizzatori per il successo raggiunto. Anche il Segretario di Stato Andrea Belluzzi si è complimentato esprimendo la volontà di sostenere il format nella sua seconda edizione e così Elena D'Amelio: “Il Green Movie festival è stata un'esperienza bellissima per la qualità e la passione espressa dagli elaborati. C'è speranza nel sapere che tante persone, spesso giovanissime, si interessano a pressanti questioni ambientali e mettono la loro creatività al servizio del bene comune.” Da incorniciare, infine, il commento scritto di Blasco Giurato rivolto all’ideatore del festival Gabriele Geminiani: “È stato un successo caro Gabriele questo ti spingerà a fare grandi cose il prossimo anno. Un abbraccio e grazie, saluta il tuo meraviglioso Gruppo”. E allora arrivederci al 2021 con il San Marino Green Festival!