Logo San Marino RTV

Misano Adriatico: bilancio 2019 si chiude con un avanzo di 2 mln di euro

27 giu 2020
Fabrizio Piccioni
Fabrizio Piccioni

Il 2019 di Misano Adriatico si chiude con avanzo di 2 milioni di euro. Il bilancio consuntivo, approvato dalla Giunta comunale nella giornata di ieri, certifica il risultato della buona gestione operata nel passato esercizio, a cavallo tra la precedente e l’attuale amministrazione. L’importante lavoro svolto per il recupero della tassazione degli anni precedenti e la disponibilità di risparmi hanno permesso di chiudere con un avanzo di amministrazione robusto, indispensabile per affrontare con maggiore incisività la difficile congiuntura dovuta dall’emergenza sanitaria. “Dovendo fare i conti con minori entrate – spiega il sindaco di Misano Fabrizio Piccioni -, questa importante disponibilità, dovuta ad una gestione oculata, ci consentirà di potere immettere risorse aggiuntive sui capitoli sociali, e dare così risposte ai soggetti più bisognosi di aiuto, oltre che a destinare risorse per la realizzazione di investimenti importanti, senza dover ricorrere a indebitamento”. Le opere da finanziare saranno definite nei prossimi giorni, ma gli obiettivi prioritari sono già ben chiari. Sarà portato avanti il progetto relativo alle piste ciclabili, per il qualche è stata già avanzata richiesta di finanziamento alla Regione. Esso prevede la prosecuzione della Riccione – Tavoleto fino a località Cella, la realizzazione del tratto che collega Villaggio Argentina all’incrocio di Via Grotta, consentendo di arrivare al mare e, infine, la Misano Monte – Scacciano. Il lungomare sarà completato con la realizzazione del tratto da via d’Azelio fino a Portoverde. Il recente impegno assunto dal Governatore Bonaccini per il finanziamento dell’intera opera a carico della Regione, per un importo di circa due milioni e mezzo di euro, consente di risparmiare 800 mila euro, inizialmente a carico del Comune, che saranno destinati alla risistemazione di tratti di lungomare esistente che necessitano di manutenzione, oltre che per la sistemazione dell’ingresso al confine con Riccione. Si proseguirà, infine, con la realizzazione delle opere pubbliche: imminente la partenza dei lavori alla rotatoria su via Grotta e quelli per la realizzazione della nuova palestra, di cui si sta discutendo la fattibilità tecnica.