Logo San Marino RTV

Rimini-Pennabilli: l'avventura si avvicina e il gruppo si allarga. 65 km a piedi e in bici

4 set 2020
Rimini-Pennabilli: l'avventura si avvicina e il gruppo si allarga. 65 km a piedi e in bici

C’è anche una signora cinquantenne riminese nel gruppo che domenica darà allegramente l’assalto ai 65 km che dividono il mare all’arrivo in Appennino della prima “Rimini-Pennabilli”. Per la “truppa” questi sono gli ultimi giorni di allenamenti per prepararsi ai 65 km da percorrere tutti d’un fiato, in completa libertà, attraversando tutta la Valmarecchia. “Rimini-Pennabilli” prenderà l’avvio domenica 6 settembre, alle ore 7, da “La Veranda”, a San Giuliano di Rimini (via XX Settembre 1845). La “pattuglia” è aumentata in questi giorni di due unità e comprende Fabio Deluigi, Fabrizio Lombardi e sei ciclisti. “Molte persone ci hanno scritto, interessate a percorrere alcuni tatti insieme a noi, oppure ad attenderci all’arrivo, incontriamo molta curiosità e tanto tifo” ammette Fabrizio Lombardi, uno dei due ideatori della gara, insieme all’amico Fabio Deluigi. Fabrizio, ‘Bicio’ per gli amici, 29 anni, è il titolare della caffetteria “La Veranda”, a San Giuliano di Rimini. Corre da anni e negli ultimi tempi ha aggiunto anche la bicicletta. Fabio, 38 anni, opera come preparatore atletico presso Kaizen Training Rimini. Vanta molte gare nelle gambe, podistiche, trail e maratone (tra cui Firenze, Londra e Rimini). Entrambi riminesi, rispettivamente di 29 e 38 anni, hanno tradotto una sana ispirazione nella corsa a piedi e in bicicletta che prenderà il via domenica 6 settembre. Nell’amichevole impresa sono coinvolti 6 ciclisti e 2 runner: coprire 65 km affrontando dislivelli superiori ai 1.000 mt in circa 6 ore. Negli ultimi giorni il gruppo ha affrontato quello che in termine tecnico si chiama “scarico”, sedute di allenamento di pochi chilometri. Il “grosso” del lavoro è già stato fatto. Durante la gara (come in tutta la preparazione) saranno seguiti dal nutrizionista Giacomo Fattori. Durante il percorso mangeranno barrette, frutta secca, Grana Padano e un toast. Berranno 3 lt tra acqua e sali minerali. Il gruppo affronterà il tragitto tutto lungo la pista ciclabile. Sono previsti quattro pit stop: all’ottavo km (comune di Rimini), a Villa Verucchio (comune di Verucchio), a Ponte Maria Maddalena (Comune di Novafeltria) e a Ponte Baffoni (comune di Novafeltria).

L’arrivo è previsto alle ore 13 alle Cascatelle di Pennabilli. Il pranzo insieme concluderà in amicizia l’iniziativa. La gara potrà essere seguita live. Ci si può aggregare anche lungo il percorso, e anche solo per alcuni tratti. La partecipazione è libera. Eventuali nuovi ciclisti (in sella a mountain bike) e runner che vogliano partecipare alla “Rimini-Pennabilli” possono scrivere per informazioni e adesioni a: fabriziolombardi.90@libero.it