Logo San Marino RTV

Tragedia Rally Legend: dimesse due donne con ferite lievi

10 ott 2016
incidente al rally
incidente al rally
Il giorno dopo il drammatico incidente al Rally, nel quale ha perso la vita uno spettatore di Asti, è uno il ferito ancora in gravi condizioni ricoverato nella terapia intensiva del'Ospedale di Stato: si tratta del ragazzo disabile figlio di Enrico Anselmino vittima dell'incidente di ieri, resta in prognosi riservata, dopo essere stato operato per ferite multiple. Ha riportato un pneumotorace e diverse fratture. Con lui un altro paziente è stato operato e domani verrà trasferito in ortopedia. Dove sono ricoverati gli altri 3 feriti, con fratture multiple. Due donne lievemente ferite invece sono state dimesse. Restano gravi le condizioni della moglie della vittima. La donna è ricoverata in rianimazione al Bufalini di Cesena ele sue condizioni restano critiche ma stabili. Il 57 enne vittima dell'incidente è all'obitorio di San Marino in attesa di sapere se la magistraturane deciderà o meno il sequestro. Intanto dal Segretario di Stato alla Sanità Francesco Mussoni arriva l'elogio a tutto il personale sanitario e ai vari reparti dell'Iss per la risposta di sistema, non comune, data nel corso dell'emergenza. L'organizzazione del Rally Legend ha accreditato la tesi dell'errore umano del pilota, all'origine della tragedia. Il pilota padovano Enrico Bonaso, già sentito dagli inquirenti, avrebbe invece messo in evidenza che in quel punto non avrebbero dovuto esserci spettatori. In una dichiarazione rilasciata al “Mattino di Padova” ha detto: “Sono distrutto, ma quella era una via di fuga. Ho deciso di impegnarla perché mi sono reso conto che non sarei mai riuscito a fare la curva. Se poi sulla via di fuga si piazzano gli spettatori e ci mettono addirittura un trattore, non so proprio che fare”.