Logo San Marino RTV

Anis propone un piano strategico pluriennale condiviso da tutti gli attori della Repubblica

20 set 2012
Anis propone un piano strategico pluriennale condiviso da tutti gli attori della Repubblica
Anis propone un piano strategico pluriennale condiviso da tutti gli attori della Repubblica - E' un'analisi che parte delle criticità che segnano il sistema sammarinese, per fissare le priorità...
E' un'analisi che parte delle criticità che segnano il sistema sammarinese, per fissare le priorità assolute, quelle necessarie ad una ripresa della competitività, senza la quale diventa difficile superare un momento di crisi così pesante. Cinque i punti irrimandabili, a giudizio degli industriali: legalità, ratifica dell'accordo con l'Italia e conseguente uscita dalla black list, messa in sicurezza dei conti pubblici, interventi per rendere pi dinamico il mercato del lavoro e la concretizzazione del progetto del Parco Scientifico e Tecnologico. E' su questo che invoca un piano strategico condiviso, con l'istituzione di un vero e proprio organismo capace di portarlo a termine e di assicurare quella continuità che è mancata finora, al riparo dagli effetti degli avvicendamenti politici alla guida del Paese. Gli interventi auspicati investono le istituzioni, le relazioni internazionali, il bilancio dello stato, la pubblica amministrazione e le stesse imprese. Invocano certezza del diritto, garanzia di legalità a tutti i livelli, adeguamento agli standard internazionali, il recupero di un deficit tecnologico, un processo di privatizzazioni che favorisca un passo indietro di un pubblico fin troppo ingombrante.
Ma i tempi stringono e ogni ulteriore ritardo sarebbe oltremodo colpevole. Per questo l'Anis chiede che entro sei mesi dall'insediamento del nuovo governo si dia corpo al progetto.
Nel video l’intervista a Emanule Colombini – presidente Anis.

Sergio Barducci