Logo San Marino RTV

Apertura in calo per le borse europee

11 mag 2010
Apertura in calo per le borse europee
Apertura in calo per le borse europee
Il Fondo Monetario Internazionale individua per l'Europa una ripresa moderata e disomogenea, in cui il Pil italiano crescerà nel 2010 dello 0,8% a fronte di un'inflazione dell'1,4%. L'FMI invita i Paesi dell’Unione a risanare il debito pubblico nel medio termine, e rileva che c'è bisogno di coordinamento nelle exit strategy, soprattutto nell'area euro. Mentre le borse europee aprono in calo dopo i voli di ieri a seguito del maxipiano in difesa dell'euro, tornando a perdere terreno sui timori che non riesca arginare la crisi del debito di alcuni Paesi, il Governo greco ha intenzione di chiedere all'Unione Europea e al Fondo Monetario un primo versamento da 20 miliardi nel quadro del pacchetto di aiuti accordato nei giorni scorsi. Il versamento di questa prima tranche dovrebbe prevedere l'esborso di 14 miliardi e mezzo da parte dell'Unione Europea e di 5 miliardi e mezzo da parte del Fondo Monetario Internazionale. Il 19 maggio è in scadenza un prestito obbligazionario per il quale lo Stato greco dovrà pagare 9 miliardi di euro.