Logo San Marino RTV

Precarietà del mercato del lavoro

23 set 2004
Precarietà del mercato del lavoro
Un nuovo contratto per combattere la precarietà nel mercato del lavoro. E’ questo il filo rosso della piattaforma contrattuale elaborata dai segretari industria della CSU, Enzo Merlini e Giorgio Felici. Troppo spesso – hanno affermato i vertici Fli – la richiesta di flessibilità è sfociata in precarietà. E non solo. Mediamente su 29 nuovi assunti sammarinesi, solo uno ha il contratto a tempo indeterminato, per tutti gli altri assunzioni a termine. La Federazione industria denuncia i ritardi nella riforma del mercato del lavoro e ribadisce la centralità del collocamento pubblico, rispetto alle agenzie interinali che – per la Fli – devono essere sottoposte a controlli più stringenti. Nella piattaforma rivendicativa anche richieste riguardanti la sicurezza e l’igiene sollecitando la piena attuazione della legge vigente. Per quel che riguarda i sostegni ai genitori che lavorano, le proposte sindacali puntano ad allargare le opportunità dei congedi parentali: per messi, aspettativa, part time, orari flessibili. Sul fronte economico chiesto un aumento in linea con l’inflazione media europea, al 3% circa. Inoltre, rivalutazione degli scatti d’anzianità e bonus di uno scatto per chi ha 10 anni di servizio. 8000 i lavoratori interessati, di cui 6.400 nelle industrie manifatturiere. Nel pomeriggio i delegati compileranno un questionario sui contenuti della piattaforma. Domani i risultati.