Logo San Marino RTV

La situazione dei diritti umani a San Marino al vaglio del Gruppo di lavoro Onu

4 nov 2019
Il palazzo dell'Onu a Ginevra
Il palazzo dell'Onu a Ginevra

La situazione dei diritti umani a San Marino sarà vagliata dal Gruppo di Lavoro dell’Esame Periodico Universale per la terza volta Mercoledi’ 6 novembre 2019. I tre paesi relatori per l’Esame Periodico Universale di San Marino sono: Nigeria, India e Cuba. San Marino è uno dei quattordici stati che saranno esaminati dal Gruppo di Lavoro durante la prossima sessione. La delegazione di San Marino sarà guidata da Marcello Beccari, Ambasciatore, Capo Delegazione, Rappresentante permanente della Repubblica di San Marino presso le Nazioni Unite a Ginevra.

Tra le questioni sollevate nella relazione nazionale e attraverso le domande avanzate ricevuti sono: misure per eguaglianza e la non-discriminazione; l’amministrazione della giustizia; diritto penale; libertà di movimento, residenza e asilo; cittadinanza; le condizioni di detenzione; politiche per l’immigrazione e per l’integrazione; le libertà d’espressione, religione, associazione e riunione; il diritto alla previdenza sociale; il diritto al lavoro e iniziative per l’impiego; e il diritto all’educazione.  

L’Esame Periodico Universale è un processo unico nel sistema delle Nazioni Unite, che permette un’analisi periodica della situazione dei diritti umani in ognuno dei 193 paesi membri dell’organizzazione.