Logo San Marino RTV

Occhi puntati al G20 di Cannes

2 nov 2011
Occhi puntati al G20 di Cannes
Occhi puntati al G20 di Cannes
Tante manifestazioni in attesa del G20 che si aprirà domani. Striscioni invitano alla solidarietà ai popoli colpiti dalla crisi, mentre sulle magliette dei dimostranti leggiamo la frase “aidons l’argent a fuir les paradis fiscaux ” aiutiamo il denaro a lasciare i paradisi fiscali”. Si tratta di una massiccia campagna messa in piedi più di un anno fa e che sta raggiungendo il suo apice proprio in queste ore.
Sta dunque per aprirsi il supervertice di Cannes, a cui i mercati guardano con attenzione. Fervono i preparativi e i controlli sicurezza al confine tra Italia e Francia. Intanto. Imponente lo spiegamento di forze destinato a crescere fino a venerdì. Gli accordi sulla gestione della frontiera Francia-Italia sono stati assunti direttamente da Parigi e Roma. E, come accadeva prima di Schengen, chi vorrà attraversare il confine dovrà essere provvisto di documento di identità. Domani i capi di Stato e di governo esaminaranno le principali problematiche connesse con l'economia globale. Lo stesso Pontefice auspica che "l'incontro aiuti a superare le difficoltà che, a livello mondiale, ostacolano la promozione di uno sviluppo autenticamente umano e integrale. Sul tavolo approderà naturalmente la situazione greca. Per la cancelliera Angela Merkel c'é bisogno di chiarezza sui programmi. Berlino avverte: la situazione è "seria" e non si può perdere tempo. I leader dei Paesi di Eurolandia che fanno parte del G20 - Italia, Francia e Germania, più la Spagna che è "invitata" al summit dei Grandi - si dovrebbero confrontare domani mattina, alle 10:30, prima dell'inizio dell’incontro con i vertici delle istituzioni europee.